Littizzetto contro tutti

By on ottobre 31, 2010

Nella puntata del 24 Ottobre scorso di “Che tempo che fa” il siparietto finale tra Luciana Littizzetto e Fabio Fazio si è concluso sul delitto di Avetrana, che da due mesi è protagonista assoluto di Tg, quotidiani e programmi tv di ogni tipo. La Lucianina nazionale ha lanciato un lungo elenco di ‘auguri’ indirizzati a coloro che speculano entrando neanche tanto di soppiatto nella vita privata della famiglia Scazzi e nelle famiglie in generale. Che la mania di protagonismo, la perdita della privacy e la noia ci spingono a cercare lo scandalo in casa altrui non è un fatto nuovo. Pertanto le accuse della comica più amata dagli italiani, che ha il merito di parlare di tutto con ironia e leggerezza, sono soprattutto rivolte a quelli che con morbosa curiosità si sono recati ad Avetrana per visitare il luogo del delitto, diventato ormai punto strategico per giornalisti e amanti di cronaca nera.

Ma d’altronde la Littizzetto aveva già preannunciato il plastico di casa Scazzi a “Porta a porta”, quasi come fosse qualcosa a cui siamo oramai abituati. Persino Fazio, sempre calato nel ruolo di “contenitore” della comica torinese, più taciturno del solito, sembra quasi strizzarle un occhio. E mentre il sindaco del paesino tarantino caccia giornalisti e visitatori, si continua a dibattere sulle contrastanti notizie che ogni giorno piovono in tv e sul web. Luciano Littizzetto intanto dice la sua, con carattere e a parole molto forti, puntando il dito contro i mass media che sembrano più interessati ad aumentare gli ascolti che a cercare di dare notizie reali. Il dramma sembra proprio questo: possiamo fidarci di quello che ci viene raccontato o le notizie che arrivano vanno filtrate, corrette e ricorrette?

E soprattutto: pensiamo mai a come noi potremmo reagire se il vicino di casa mettesse il naso in casa nostra?

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *