E’ ufficiale: il film di Buffy si farà!

By on novembre 23, 2010
buffy-vampire-slaye_794997c

tachment wp-att-2192″ href=”http://www.lanostratv.it/serie-tv-americane/e-ufficiale-il-film-di-buffy-si-fara/attachment/buffy-vampire-slaye_794997c/”>

E’ da tempo che la Warner Bros pensa a questo progetto e ogni volta è sempre la stessa storia. L’attrice Sarah Michelle Gellar non è interessata e il creatore della serie Joss Whedon neppure. Quindi cosa fare? Produrre qualcosa di nuovo? Cercare altre idee? Neanche per sogno! Il film su Buffy è di vitale importanza e quindi si fa lo stesso. E al diavolo il suo creatore e la donna che l’ha interpretata per sette anni, la cosa importante è detenere i diritti del titolo!

E’ di stamattina la stravagante notizia che il film, tratto dalla serie televisiva Buffy- l’ammazzavampiri, è in pre-produzione e uscirà nelle sale alla fine del 2011, massimo 2012.  Fin qui niente di sconvolgente, non è la prima volta che il cinema attinge dalle lunghe serialità televisive di successo (è già capitato con Sex and the city e X-files). Il problema è che il progetto avrà un volto diverso per la sua eroina e (cosa ben più grave) un diverso autore.

La sceneggiatura, infatti, è stata affidata a With Anderson, grande fan della saga, che ne farà un reboot completamente nuovo. In produzione, oltre alla già citata Warner, ci saranno la Vertigo Entertainment e la Atlas di Charles Roven, il quale ha dichiarato sul progetto: “ Siamo elettrizzati all’idea di lavorare con Doug e Roy nel reimmaginare Buffy ed il suo mondo. I dettagli del film sono segreti, ma posso dire che questa non sarà la vostra Buffy del liceo, ma sarà arguta, dura e sexy.”

Tempestiva stamane la risposta di Joss Whedon, l’originario creatore della serie, tramite una lettera di cui di seguito pubblichiamo qualche stralcio : “Questo  è un triste riflesso dei nostri tempi, dove la gente deve attingere dagli scheletri delle storie che ha amato in gioventù solo perché non riesce a trovare un’idea originale che sia loro. Ho sempre sperato che Buffy vivesse anche dopo la mia morte. Ma sai, dopo. Non mi piace l’idea della mia creazione in altre mani, ma sono anche conscio del fatto che molte altre mani sono responsabili del successo ottenuto dalla serie. E non ci sono azioni legali da intraprendere se non sospirare rumorosamente. Non posso augurare del male a quelle persone così appassionate del mio piccolo mito.”

Insomma, la divertente serie degli anni ’90 che ricordiamo così acerba negli effetti speciali e, nello stesso tempo, così avanti per i temi che riusciva a trattare (omosessualità femminile, sesso, droga etc.) sembra essere destinata a rimanere quella. Il pubblico non ha di che preoccuparsi. Il film avrà solo lo stesso nome, ma sarà un’ altra cosa..

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *