I migliori anni di Loretta Goggi

By on novembre 27, 2010

Nel classico appuntamento del venerdì con “I migliori anni“, che con la media del 24,01% di share vince sulle altre reti,  abbiamo riassaporato l’Aria del sabato sera, grazie a Loretta Goggi. La showgirl, perché lei lo è veramente, si racconta al capezzale di Carlo Conti: infatti i due sembrano essere amici e parlano di una telefonata che si fanno una volta l’anno, dove si dicono “Mi casa es tu casa”. Loretta ripercorre le tappe più importanti della sua meravigliosa carriera, fatta di Varietà, dischi d’oro e imitazioni. Rivediamo con lei alcune delle sue prime apparizioni televisive, legate a sceneggiati di grande successo come “La cittadella” e “La freccia nera”. Di quest’ultimo, nel 2006 è stato trasmesso un remake su Canale 5, dove il ruolo della Goggi, è stato interpretato con scarso successo di pubblico e critica dall’attrice Martina Stella.

Loretta ricorda il grande Alighiero Noschese, che in “Formula due” nel 1973, mette in risalto le sue doti comiche, come imitatrice delle grandi dive di quegli anni. In splendida forma, la conduttrice canta i suoi grandi successi: la storica Taratapunziè, di “Canzonissima 72”, “L’aria del sabato sera”, fortunata sigla finale della prima edizione di “Fantastico” (1979) e poi l’immancabile evergreen “Maledetta primavera”, con la quale si aggiudica un Grammy Award nel 1982.

Loretta, come sempre, cita suo marito Gianni Brezza e le grandi soddisfazioni che le dà il teatro (attualmente è in tuornée in tutta Italia con “SPA solo per amore”, ndr). Nell’intervista, la Goggi sottolinea in continuazione il fatto che lavora da tanti anni, non ha rimpianti, anche se scherza sul fatto che alla sua età non può avere figli. Nelle le sue parole spesso si evince un po’ di insoddisfazione, infatti la sua carriera televisiva negli anni ‘90 ha subito un forte rallentamento, anche se il successo è continuato in teatro con molti spettacoli, tra cui “Hello, Dolly!”.

Loretta è stata ed è una delle donne di spettacolo più complete che ci siano nel nostro panorama televisivo, ma nel tempo la sua immagine è sparita dal piccolo schermo, a favore di altre conduttrici, come la Carrà. La Goggi, in varie occasioni, ammette che il suo è stato un esilio volontario, invece i più maligni addossano la colpa al suo compagno, che l’avrebbe voluta lontana dalla Televisione, così da potersi dedicare al teatro, mezzo che le permette di esprimersi a tutto tondo.

La conduttrice nel 2007 con le sue stesse mani, anzi con le sue stesse parole, rovina quello che doveva essere un ritorno in grande stile: la conduzione, affianco di Mike Buongiorno a “Miss Italia“. Loretta, offesa per aver atteso una decina di minuti dietro le quinte, sotto gli occhi increduli del buon vecchio Mike, abbandona la trasmissione, per poi, ovviamente, rientrare dopo la pubblicità. Una scena che, in negativo, rimarrà nella storia della Tv, proprio lei, che ha condotto tutto, dal Sabato sera al “Festival di Sanremo” (1986), si lascia prendere da un nervosismo che non le si addice.

Certe cadute di stile, è brutto dirlo, macchiano anche le più onorate carriere, il pubblico in questi casi dimentica? Perdona? A parte questo, Loretta è un’artista straordinaria, un talento raro, che con il suo “Felicità”, saluto che la contraddistingue, resta nell’olimpo dei grandi della Tv.

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

10 Comments

  1. rosanna

    novembre 28, 2010 at 18:12

    Infatti,quella è stata proprio una caduta di stile! dopo aver visto la scena sn stata alcuni giorni col dubbio ke si trattasse di uno “scherzo”…ma ad un’artista cm Lei,si perdona tutto!

    • Nicola Zamperetti

      novembre 29, 2010 at 09:35

      Ciao Rosanna, non posso che essere daccordo con te, grazie per essere passata!

  2. Fabiana

    novembre 29, 2010 at 10:23

    Non posso che unirmi al coro, anch’io non posso che perdonare uno scivolone ad un’artista come lei. Ho un’ammirazione sconfinata per la Goggi, la reputo da sempre la showgirl più completa della TV italiana e trovo la tua “fotografia” assolutamente calzante. Bravo!

  3. Pingback: Insinna sfida la coppia Frizzi-Giusti e loro propongono un Varietà | Lanostratv.it

  4. Paolo

    gennaio 14, 2011 at 21:51

    Loretta e’ la migliore artista che abbiamo in Italia, se ha fatto quel che ha fatto, un motivo ci sara’… Quindi…. Io sono con lei x sempre !!! GRANDE LORETTA!!!

  5. Chicca

    gennaio 15, 2011 at 09:53

    Io sono con la signora Goggi, all’epoca di Miss Italia fece quello che doveva, farsi rispettare, non era una vallettina o una velina, ma un artista che meritava rispetto, rispetto che il signor Bongiorno con chi gli stava a fianco non ha dimostrato, e poi si parla di una mazzetta, presa da lui e da Fiorello per quell’interminabile spot occulto.
    La signora Goggi, ha deciso di fare teatro, perchè solo in teatro ci sono i veri artisti, per la tv Lei è troppo brava…

  6. lory

    gennaio 22, 2011 at 13:27

    Per Chicca: ma come si può sostenere che il grande Mike, professionista di specchiata onestà, abbia potuto concertare con un altro grande e onesto show man una “porcata” come quella a cui lei dà credito? Ma vogliamo scherzare? Senza nulla togliere alla bravura della Goggi, quella sera si è lasciata andare a una crisi esagerata che lasciò di stucco Mike, che all’inizio credette addirittura a uno scherzo (ingenuo!).Quando si è in diretta possono succedere imprevisti come un’intervista che dura più del previsto, e questo una grande professionista come la Goggi dovrebbe saperlo. E avrebbe dovuto avere un atteggiamento più accomodante, superando col sorriso un piccolissimo incidente di percorso a cui ha dato soverchia importanza.

  7. ermy

    gennaio 27, 2011 at 01:12

    Per lory: chicca non ha fatto altro che riportare un fatto di cronaca, infatti la goggi e brezza furono anche sentiti ripetutamente dal pm che si occupò del caso vallettopoli proprio per la storia delle mazzette che bongiorno e fiorello avrebbero preso da una compagnia telefonica per quello “spot occulto”.
    per il resto, non posso che condividere i commenti di tutti gli altri: loretta è la più grande e completa artista che abbiamo in italia, e come tale, incompresa. il termine showgirl lo trovo riduttivo, sebbene originariamente si intendeva tale un’artista che, come la goggi, sapesse spaziare nei vari campi dello spettacolo, dal canto, al ballo, alla recitazione eccetera… oggi le showgirls sono le veline e le vallette, belle certo, ma (nella stragrande maggioranza dei casi) incapaci di cimentarsi con successo in una soltanto delle discipline nelle quali la goggi, ancor oggi, eccelle!!
    Aggiungo infine un grande augurio di serenità per la famiglia goggi-brezza che sta passando un momento critico.

  8. lory

    gennaio 28, 2011 at 13:07

    Per ermy: per completezza d’informazione, che per onestà intellettuale DEVE essere completa: I pm (ma perché i pm? Fu aperto un fascicolo? Mah!) possono anche aver sentito Goggi e Brezza (ma perché Brezza? Incredibile), ma addivenendo alla conclusione che assolutamente né Mike né Fiorello hanno mai commesso un reato simile. Ma ci mancherebbe altro!!! Non ne hanno proprio bisogno e sono oltre che grandi professionisti persone di riconosciuta e specchiata onestà. Questo non toglie nulla al grande valore artistico della Goggi, anche se confermo la mia opinione su quella serata tv e sulla sua reazione. E’ ovvio, è la mia opinione. Ma non solo la mia.

  9. Lucia

    marzo 1, 2011 at 19:18

    Quel collegamento con Fiorello a “Miss Italia 2007” era palesemente inopportuno.
    Era evidente che Mike aveva invitato il suo compagno di spot per “ricordare” al pubblico il prodotto: si chiama pubblicità occulta. Fiorello non aveva niente di particolare da dire.Quando un professionista come Mike vuole fermare un interlocutore durante una diretta lo sa fare benissimo, anche se stanno parlando di cose interessanti!
    Anch’io, come chi mi ha preceduto in questi commenti, voglio sottolineare LA STRAORDINARIA BRAVURA DELLA PIU’ GRANDE ARTISTA ITALIANA DI SPETTACOLO LEGGERO.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *