Le belle degli spot: dalla Romania spunta la rivale di Belen

By on novembre 22, 2010

text-align: center;”>foto di madalina diana ghenea

Hanno bellezza, fascino straniero, un corpo mozzafiato e sensualità da vendere, entrambe protagoniste di spot di gestori telefonici. Se le pubblicità TIM vedono come protagonista una Belen Rodriguez solare nelle vesti di una sexy-poliziotta sulla bellissima costa di Miami e in versione sexy-Indiana Jones impegnata a districarsi nella jungla con posizioni provocanti, atteggiamenti seducenti e inquadrature che lasciano poco spazio all’immaginazione; la H3G non sta a guardare e chiama una giovane modella emergente direttamente dalla Romania.

madalina diana ghenea fotoCosì da qualche giorno possiamo vedere in onda, durante gli intermezzi pubblicitari, la simpatica e spumeggiante Teresa Mannino e il bello ed affascinante Raoul Bova, assieme ad  una ragazza che, con sguardi languidi e camminata felpata, “disturba” la coppia durante una cena romantica, chiedendo in prestito il telefono dell’attore. E su internet si aprono i primi forum: chi è la ragazza che recita nei nuovi spot della Tre?

Si chiama Madalina Diana Ghenea, la ventitreenne dell’Est europeo dai 180 centimetri di bellezza. Già avvistata nella pubblicità del Caffè Borghetti e del Perlana Jeans, la rumena vanta una carriera come modella di intimo e costumi da bagno (tra cui ricordiamo le campagne pubblicitarie di Lovable, Amarea, Lise Charmel), ed è anche apparsa nel video del cantante Eros RamazzottiIl tempo tra noi”.

Ma con la caliente showgirl venezuelana, la Ghenea, non ha in comune solo la “telefonia”; infatti la neoapprodata negli schermi italiani sembrerebbe coinvolta in un flirt con l’attaccante giallorosso Marco Boriello, ex-fidanzato di Belen Rodriguez.

Ormai si sa, l’advertising italiano è stranoto per l’enorme “utilizzo” della componente sessuale negli spot: belle ragazze, spesso svestite e in atteggiamenti provocanti, unite a  battute e doppi sensi spesso pure scadenti. Gli schemi pubblicitari sono colmi di messaggi sessisti e trovano in Italia il suo terreno più fertile. E chi se non la Littizzetto poteva sdrammatizzarne il concetto, lanciando un appello con il suo solito umorismo che la contraddistingue?

Ora mi rivolgo ai creativi di quella pubblicità (riferendosi allo spot del sigillante Saratoga, ndr) : da uomo a uomo. Muso a muso, tête-à-tête, tetta a tetta come dicono i francesi. Che ne dite di provare una volta, solo per sfizio, a fare una pubblicità senza le donne nude, mezze nude o smutandate? Lo so, per voi è impossibile perfino immaginarlo, è come dire a un merlo di andare in bici, e convincere un delfino a nuotare a rana: è contro natura, però provateci. Certo, di fronte a un silicone, una vernice, o per dire ad un pelacarote, la mente va subito alla jolanda, lo so. Ma potete anche scegliere di usare un cavallo, un’orchestra di criceti, dei fiorellini, un fungo parlante. Siete persino riusciti a fare la pubblicità alle caramelle con un delfino e un pirla: la fantasia non vi manca”.

About Diletta Innocenti Fagni

Nata a Firenze nel 1988, si laurea in Scienze Umanistiche per la Comunicazione presso l'Università di Firenze. Ama il mondo dello spettacolo e dello sport. Collabora come giornalista e conduttrice in una tv locale. Twitter: @dilettaif

2 Comments

  1. Pingback: Lanostratv.it festeggia 1 mese: un successo di alta qualità | Lanostratv.it

  2. accompagnatrice roma

    gennaio 13, 2011 at 08:40

    Belle sono belle non c’è che dire

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *