L’effetto Saviano continua: Gomorra diventa una serie tv

By on novembre 24, 2010

text-align: center;”>

Momento di gloria per Roberto Saviano che, dopo i successi di Vieni via con me, sta collaborando alla realizzazione di una serie tv, tratta dal suo best-seller Gomorra. Si tratta di un progetto produttivo di Sky Cinema, Fandango e Cattleya, che hanno già lanciato le due serie di Romanzo criminale, sulla storia della banda della Magliana.

“Come per Romanzo criminale anche qui c’è la stessa unicità – ha dichiarato il Presidente di Cattleya Riccardo TozziUn libro best seller, un film e poi una serie tv. Avevamo cominciato a lavorare su un altro soggetto di Saviano, sempre per una serie lunga, poi c’è stato l’incontro con Domenico Procacci che con la Fandango aveva coltivato l’idea di realizzare una serie tv da Gomorra, di cui detiene i diritti cinematografici e televisivi. Saviano sta collaborando al progetto, sarà un supervisore, come è stato Giancarlo De Cataldo per Romanzo Criminale, oltre che una fonte di idee: Roberto è il benvenuto in ogni fase del progetto”.

Dodici puntate dedicate alle vicende di uno dei libri che ha fatto la storia della letteratura italiana moderna. Si tratta di un’altra vittoria per Saviano che con Gomorra dal 2006 ha venduto oltre 2 milioni di copie in Italia e 10 milioni nel mondo e che in questi giorni si è detto più che felice per l’arresto del latitante Antonio Iovine. Lo scrittore, che negli ultimi giorni si è trovato in polemica col Ministro dell’Interno Roberto Maroni, dopo le forti dichiarazioni a Vieni via con me riguardo le infiltrazioni della ‘ndrangheta al Nord, ha già collaborato alla sceneggiatura del film Gomorra diretto da Matteo Garrone nel 2008 e allo spettacolo teatrale realizzato in coppia con Mario Gelardi.

La produzione sarà tra un anno circa, dopo uno sviluppo di sceneggiatura molto impegnativo, visto che il romanzo nel suo essere affresco di un mondo criminale, inchiesta nell’impero economico e nel sogno di dominio della camorra, è una fonte incredibile di storie sullo sfondo dei luoghi in cui l’autore è cresciuto, Napoli, Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa, Mondragone, Giugliano” ha concluso Tozzi.

Grande curiosità per gli attori che comporanno il cast della serie e per l’affidamento della Regia. Nessun nome è stato ancora fatto ma, a quanto dichiarato dagli addetti ai lavori, i personaggi – che spaziano dalle donne di camorra, ai ragazzini troppo cresciuti, a tutti i protagonisti rimasti ben impressi nelle mente dei lettori del libro – saranno ottimamente rappresentati. Anzi, spiega Domenico Procacci di Fandango, “Quando abbiamo tratto un film dal romanzo di Saviano, gli sceneggiatori hanno dovuto fare molte scelte e rinunce dolorose. Avere la possibilità di sviluppare il racconto su dodici puntate, avendo quindi un arco narrativo più ampio, ci permetterà di lavorare anche sul materiale dolorosamente scartato in precedenza. Noi come Fandango mettiamo in gioco la conoscenza della materia Gomorra che ci deriva dal lavoro fatto per il cinema, Cattleya ha dalla sua tra l’altro la grande esperienza di Romanzo Criminale”.

Un altro successo assicurato?

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *