Lorella Cuccarini: la più amata dagli Italiani?

By on novembre 3, 2010
Lorella-Cuccarini

-align: justify;”>Lorella Cuccarini, classe ‘65, conduttrice, ballerina, cantante, in una parola sola showgirl. Eh sì, Lorella è l’unica a cui possa essere attribuito questo aggettivo, che troppo spesso viene concesso a figure femminili che della showgirl hanno veramente poco. Pippo Baudo, il suo padre artistico, l’ha voluta a Fantastico 6 e 7, spalancandole così le porte del successo. In 26 anni di carriera, contrassegnati da tante sigle che sono ormai dei cult, Lorella ha condotto, affianco al suo partner storico Marco Columbro, varie edizioni di “Buona Domenica”, “Paperissima”, “Scommettiamo che?”, “Campioni di ballo” (predecessore di “Ballando con le stelle”) e tanti altri programmi.

Dal 1994 è impegnata nella maratona televisiva di beneficenza “Trenta ore per la vita”. Con l’arrivo, nel 2009, di Mauro Mazza alla direzione di Raiuno, Lorella ritorna in tv con “Domenica In…Onda”, dopo anni, come dice lei, passati a casa, pur essendo pagata. Il suo è un pomeriggio fatto di ospiti, cantanti, storie di gente “normale” e un gioco telefonico, dedicato ai dialetti. E’ una trasmissione leggera, pulita, signorile, come deve essere il contenitore domenicale della tv di Stato; è sufficiente Giletti con la ricostruzione dell’interrogatorio di Michele Misseri per sprofondare nel cattivo gusto.

Gli ascolti? Non esaltanti, si aggirano tra il 12 e il 15% di share. Lorella viene battuta inesorabilmente dalla più nazional-popolare Barbara D’Urso, che sfrutta da settimane il caso Scazzi (fin troppo facile eh!). Se poi analizziamo anche gli ascolti dell’edizione scorsa, Pippo Baudo faceva più o meno lo stesso risultato. A Lorella, forse per risollevare le sorti del programma, vorrebbero affiancare ogni mese un personaggio maschile diverso, dopo Rosolino dovrebbe arrivare “Er principe” Emanuele-noncenelibereremopiù-Filiberto, diventato ormai onnipresente sulla rete di Stato.

Chiedendo in giro, c’è chi mi dice che la Cuccarini è antica, che non arriva ai telespettatori, troppo perfettina; chi la vorrebbe vedere solo cantare e ballare; e a chi piace perché è una delle poche legata a quella tv di qualità e di buon gusto, che ormai sembra essere passata di moda. Lorella mi piace perché la guardo e penso ai bei Varietà di una volta, alle trasmissioni senza gente che urla, litiga. Lorella è una professionista preparata, mai improvvisata. Sarebbe stato facile parlare del caso Scazzi per rincorrere gli ascolti, ma Lorella non l’ha fatto perché è rimasta fedele alla sua linea, a volte un po’ troppo tommasiniana, ma almeno coerente. Analizzando la sua carriera, le sue capacità, il fatto che per 17 anni è stata il volto della Scavolini come “la più amata dagli italiani”, mi chiedo: dove sono finiti tutti gli italiani che tanto l’amavano?

Perché da anni Lorella non fa un programma di successo? Perché non ha il riscontro di pubblico che si merita? L’abbiamo sopravvalutata? Ditemelo voi…

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

4 Comments

  1. Franco

    gennaio 5, 2011 at 19:03

    Vogliamo Valeria Mautone nella casa del grande fratello 11.Lei è l’unica cilentana che può rappresentarci nella casa ed ha raggiunto una buona posizione

  2. Pingback: Cuccarini-Barale: basta poco per fare la differenza | Lanostratv.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *