Nomi bizzarri per le baby star: l’ultimo è il figlio di Alicia Keys

By on novembre 22, 2010

text-align: justify”>Sui very important person si scrive di tutto e di più. Ma una cosa è certa: celebrità non si nasce, bensì si diventa. Sì, perchè se sei una star e dai un nome “normale” a tuo figlio, non sei una vera star. O meglio, se a tuo figlio non dai un nome stravagante, inusuale, eccentrico, buffo, assurdo, non sei considerata una “real celebrity”. E nemmeno un’aspirante tale. La lista delle “real celebrities” che hanno dato nomi singolari, nomi che nessuno avrebbe il coraggio di affibiare ai propri pargoli, è lunghissima. Tra i più chiacchierati c’è il cantautore Bob Geldof che ha scelto per la figlia il nome Peaches. Anche l’attrice di “Shakespeare in LoveGwyneth Paltrow e il marito Chris Martin, leader dei Coldplay, hanno chiamato la primogenita come un frutto, Apple. L’attore americano Nicholas Cage, invece, più che per la frutta deve andar matto per Superman tanto da chiamare il figlio Kal-El, ovvero il nome kriptoniano del supereoe. Ma restiamo in casa nostra dove gli esempi non mancano. Tra i più eclatanti ci sono il capitano della Roma Francesco Totti e Ilary Blasi che hanno chiamato la loro bimba Chanel e l’ex manager della Renault Flavio Briatore con la moglie Elisabetta Gregoraci che hanno battezzato il loro primo erede Falco. Ma il primato de “il nome più bizzarro” va senza ombra di dubbio ai figli di Lavina Borromeo e John Elkann, i quali sono stati coraggiosamente chiamati Leone ed Oceano.

 

L’ultima ad aggiungersi alla lista delle “real celebrities” è la cantante, musicista, attrice statunitense Alicia Keys. La 29enne, che ha venduto milioni di dischi in tutto il mondo e vinto ben dodici Grammy Awards, da poco più di un mese è diventata mamma di Egypt. Con questo nome la talentuosa cantante afroamericana ha voluto omaggiare una terra che ha amato moltissimo, sin dal suo primo viaggio nel 2007. Il piccolo Egypt Daoud è nato a New York, città natale dell’artista di cui è da sempre innamorata e a cui lo scorso anno ha dedicato “Empire State of Mind”, traccia contenuta nell’ultimo album “The Element of Freedom”. Alicia Keys e il neo marito, il rapper e produttore discografico Swizz Beatz, hanno dato la lieta notizia su Twitter con un messaggio per tutti i fan che dice “Non ci sono parole per descrivere a dovere l’amore, per descrivere un sentimento come questo, grazie per il vostro amore, per il supporto e le preghiere”. Dopo tutti i traguardi raggiunti nella discografia mondiale, per Alicia Keys è arrivato il momento di godersi le gioie della maternità che descrive sulla pagine di Vogue Italia “Una grande emozione da cui trarre linfa vitale”.

Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti. Chi chiama i figli come il proprio frutto preferito, chi come un supereroe, chi si ispira ad animali o profumi, chi paragona il figlio ad una vasta distesa d’acqua e chi onora un paese. Mentre i bebè si dividono tra chi ha il “peggior nome” e, se potesse parlare, chiederebbe subito spiegazioni in merito ai genitori e chi ha il nome “meno peggio” e può, forse, consolarsi. Ma i vip sono particolari, a volte strani. E a loro tutto è concesso, si sa.

About Taty Rossi

Nata a Milano sotto il segno dei Pesci, ha origini eritree, una pelle color cannella e si definisce "un'amante della parola". Ha studiato recitazione e conduzione televisiva presso il Centro Teatro Attivo di Milano poiché teatro, cinema e televisione sono le sue più grandi passioni. Oggi cura i servizi esterni del programma "Live In Style" in onda ogni venerdì alle 18.15 su 7Gold.

3 Comments

  1. diego

    novembre 22, 2010 at 21:25

    Articolo divertente,molto carino davvero!Incredibile come certi personaggi blasonati debbano ricorrere agli espedienti piu’ strani,pur di destare curiosita’.
    Un nome te lo trascini per tutta una vita e francamente spero che qualcuno di questi illustri figli un giorno non lontano si ribelli alla stravagante idiozia dei genitori!!!

  2. Moni

    novembre 22, 2010 at 21:51

    Molto carino questo articolo!
    Certo che Egypt e’ un nome piuttosto strano, non vorrei mai chiamarmi cosi’ ahhaha!

  3. Taty Rossi

    dicembre 8, 2010 at 23:34

    Pensandoci bene il vero dramma sarebbe stato se lo avesse chiamato Egitto, ma in inglese Egypt ha un suono anche dolce se vogliamo!
    In fondo ad un artista come Alicia le si perdona tutto! 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *