Archivio mensile:novembre 2010

The King of the Pop

Mistery Story: Michael Jackson morto o ancora vivo?

Molto si dice, molto si crede, molto si vende. Certo i dubbi sono molti. Ma partiamo dall’inizio o meglio dalla fine! Al funerale, dato in diretta mondiale, era presente la bara, ma senza il contenuto, e ciò poteva anche giustificarsi, per motivi di sicurezza, per evitare che il “pazzo” della situazione facesse qualche gesto disperato. Tuttavia al funerale non solo la bara era oggetto di attenzione, ma anche uno strano vecchietto con i linementi di Jacko, abilmente camufatto… vecchietto che è poi stato avvistato in altre location, ma non certo alle Poste per il ritiro della pensione. Continuando: la bara parte per essere riportata al cimitero di Forest Lawn e da lì allo Staples Center, ma tutto ciò, dicono essere stato un abile depistaggio, per distrarre da ciò che realmente avveniva in altri luoghi (“dove” non si sa, “quando” nemmeno, ma soprattutto il “chi” resta di fantasia), tuttavia è solo un’ipotesi. Oltre a ciò, sospetto è un video famosissimo e inquietante che circola su You tube, dove dal furgone del Corone, in cui avrebbe dovuto trovarsi la salma di Jacko, una volta arrivato in ospedale, viene fatta smontare una figura sospetta e similare al nostro povero “cadavere”, ma che camminava sulle proprie gambe (un unico video, nessun’altra foto o registrazione, forse aveva un’esclusiva?). Qui ci vorrebbe l’esperienza di Roberto Giacoppo, magari ci si potrebbe fare una puntata di Voyager. Non è finita qui, prima ancora nel trasporto in elicottero del “corpo”, vivo o inanime che fosse,  si vede chiaramente come lo stesso si giri sul fianco sinistro, forse a causa di una lieve brezza marina, “normale” a centinaia di metri d’altezza, dopo tutto il portellone era aperto.

Ma ciò che fa sorgere parecchi dubbi è la conferenza stampa che Michael rilascia a Londra prima dell’inizio del tour “This is it“. Infatti al termine di quella conferenza, il Re saluta i fan, con la sicurezza che veramente sarebbe stata la sua ultima volta sul palco (in realtà proprio quel palco), in quell’ ultima occasione, probabilmente il suo vero intento, era quello di  concedersi il tempo di salutare chi ha veramente amato e da cui è stato e sarà sempre amato.

Una sorta di estremo saluto, le ultime parole lasciate al parroco prima dell’estrema unzione, tuttavia ciò che colpisce è il tono stesso, che fa comprendere alla luce di oggi, che Jacko non scherzava e realmente quella sarebbe stata la sua ultima apparizione da “vivo”.

Insomma di miti e leggende è pieno il mondo, senza dubbio The King of the Pop è un mito, ma la leggenda che ne è scaturità dalla sua morte è veramente frutto di sola fantasia, di chi non vuole rassegnarsi alla scomparsa di un idolo? O effettivamente, come tutte le leggende, potrebbe riscontrare un fondamento di realtà? Un cosa è chiara: dopo tre giorni non è risorto, anche perchè i suoi milioni di debiti l’avrebbero nuovamente sepolto. Ma chi potrebbe escludere il fatto che, una volta ripianati i debiti, pubblicati gli inediti, il fragile Jacko, magari il 25 giugno di chissà quale anno, si riesumi in qualche parte del globo terrestre, esibendosi in una sua nuova hit? O forse invece colui che non ha mai vissuto una propria vita, ma sempre una vita per gli altri, tra un palco e l’altro, non abbia il semplice desiderio di “vivere” senza “Remember the time”? Potrebbe nascondersi in qualche piccola isola del pacifico, acquistata tramite una società di facciata, per occultare il vero beneficiario, e lì potrebbe celarsi il Re del Pop, lontano dal suo regno, ma sovrano della sua vita.

Che dite: Favola o realtà, attore di un copione o semplicemente tragica fine di una storia?

fazio-englaro

Il no di Fazio e Saviano ai movimenti per la vita

text-align: justify”>

Non ci si stupisce più di fronte al clamore suscitato da Vieni via con me. Fabio Fazio e Roberto Saviano, infatti, sono diventati i Re dell’audience e la punta di diamante di Rai Tre. E con il successo si diventa protagonisti soprattutto quando si affrontano temi delicati e argomenti che possono suscitare facilmente il dibattito. Allora ecco che nascono le complicazioni.

L’ultimo “sacrilegio” commesso dai due “ragazzacci” è quello di aver preso posizione contro la richiesta del CdA Rai di ospitare in trasmissione le associazioni pro-vita dopo l’elenco letto da Beppino Englaro e il racconto di Saviano su Piergiorgio Welby. Un perentorio NO ha, infatti, bocciato l’ordine del giorno proposto dal consigliere Udc Rodolfo De Laurentiis per il diritto di replica dei movimenti contrari a eutanasia e aborto, e firmato con 7 voti a favore su 9 totali. Uno scacco al Cda Rai che non ha digerito affatto la scelta dei due conduttori e che è intenzionato a dare battaglia.

Continua a leggere

TATA

Anna Tatangelo: ma cosa ci hai fatto di male?

Classe ’87, oggettivamente bellissima e un compagno (s)comodo. Di chi sto parlando? Di lei, la vera ed unica protagonista (in)discussa di questa quarta edizione, appena conclusa, di “X Factor”: Anna Tatangelo. Battezzata da Francesco Facchinetti Lady Tata, la sua esperienza nella trasmissione inizia nel peggiore dei modi: fin da subito, la più giovane tra i giudici, si scontra con un clima decisamente ostile. In merito alla sua partecipazione al talent show, Anna confessa “Sapevo di buttarmi in una gabbia di leoni”. I “leoni” sono pubblico e media che, da quando hanno reso noto i nomi dei giudici, hanno cominciato ad accerchiarla, a girare intorno alla preda, mostrandole i denti aguzzi, per poi prenderla in pasto e sbranarla dalla prima fino alla 9° puntata. E non hanno smesso per clemenza ma semplicemente perchè Anna è rimasta con zero cantanti in gara, senza però abbandonare il suo ruolo di giudice.

Come se non bastasse, si aggiungono i problemi con Dorina, la cantante albanese, triestina di adozione, diplomata al conservatorio in canto lirico e pianoforte, ma dall’anima totalmente rock. Il rapporto tra Anna e Dorina non è stato facile poichè l’aspirante cantante ha manifestato fin da subito le sue perplessità nei confronti del suo giudice, mostrandosi così ribelle e scontrosa. Un rapporto che sembra irrecuperabile quando durante una puntata Anna le chiede “Ti fidi di me?” e Dorina risponde “Imparerò a fidarmi”.

Continua a leggere

tv copia - Copia

VIP della TV tremate: torna GossipTv!

Amici, lettori, affezionati, blog addicted, gossipari, zabette, curiosoni di tutt’Italia, o chiamatevi come volete: GossipTv è tornato! Una settimana è trascorsa e il sottoscritto non vedeva l’ora di affilare le unghie, la tastiera e il cervello per riunire tutto ciò che è accaduto, si è detto, visto e letto in questa lunga settimana del fantastico mondo dello Show-Biz!

Visto che i gossip accumulati sono tantissimi; bando alle ciance (come direbbe la mia amica Simona Ventura, ndr) e iniziamo subito!

Emilio Fede: aggredito al volto dall’imprenditore Gian Germano Giuliani senza motivo (così dice la vittima). Il Direttore corre alle denunce e al vittimismo, Giuliani definisce Fede uno “stronzo“. Chi avrà ragione? La violenza non è mai giustificabile, ma pare che il motivo sia una questione di Meteorine (note vallette belle e spigliate di Fede). A quanto pare l’amico Lele Mora insegna!

Lady Gaga: dice un bel NO a Sanremo 2011. Non è la sola, con lei anche il mito Madonna. Gianni Morandi sta puntando talmente in alto per questo Festival, che rimarrà solo con le sue vallette a inventarsi qualche finto sketch. Sempre Gianni lancia un’appello ai cantanti tramite Tv Sorrisi & Canzoni:Venite  e vi divertirete, io ho partecipato tante volte senza vincere”. Gianni altro che Festival dell’innovazione; è il Festival del forfait?

Continua a leggere

andreozzi 3

Teleintervistando Michela Andreozzi

Teleintervistiamo oggi Michela Andreozzi, attrice a tutto tondo, di cinema, tv e teatro. Una carriera lunga e completa, iniziata in Televisione con il pigmalione Gianni Boncompagni, poi dal 1996 al 2002 fa parte del mitico duo comico Gretel&Gretel con Francesca Zanni. Prosegue la sua carriera da attrice partecipando a programmi come “Assolo“, “Due sul divano” e “Suonare stella“. Michela negli anni si occupa molto della sua amata radio, prima con “www punto G” per Rds e dal 2009, in coppia con Federica Gentile, conduce con grande successo “Brave ragazze” su Radio2. Le sue partecipazioni a fiction e film per la tv sono numerosissime, ricordiamo “Via Zanardi 33“, “Un posto al sole“, “Don Matteo“, “Crociera Vianello“, e “Terapia d’urgenza“. Michela è protagonista nei telefilm “La squadra”, “7 vite”, “Distretto di polizia9 e 10. In teatro, con grande successo sia di pubblico e di critica, recita, ad esempio, in L’inquilina del piano di sopra” e “Doppiacoppia”, ma è anche una premiata autrice e regista di numerosi spettacoli, tra i quali ricordiamo il toccanteRosaspina”, “Sesso chimico” e “La Festa”. Sul grande schermo invece, l’abbiamo vista nel cast del fortunatissimoBasilicata coast to coast”. L’intervista in esclusiva nazionale per “Lanostratv.it” è stata realizzata tra una pausa e l’altra delle prove di “A letto dopo Carosello”, attualmente in scena al Teatro sette di Roma. Continua a leggere

SATURDAY

Laura Freddi ritorna in tv con “Saturday Night Live”

text-align: center;”>

I giochi sembravano fatti, doveva essere il quinto programma da aggiungere nel suo curriculum; invece il sogno per la bella e simpatica Juliana Moreira è svanito in fretta. Sì, perchè sino a pochi giorni fa alcune voci accreditate volevano la sempre sorridente Juliana alla conduzione della quarta edizione del programma Saturday Night Live” in onda da Dicembre su Italia1. Oggi, però, apprendiamo che la bella brasiliana si è vista soffiare il posto dalla showgirl Laura Freddi. Per la serie “a volte ritornano”, l’ex ragazza di “Non è la Rai” riapproda sulle reti Mediaset in veste di protagonista, dopo quasi sei anni di assenza. L’ultima volta che l’abbiamo vista è stato nel 2004 al fianco di Maurizio Costanzo, Claudio Lippi e Luca Laurenti nella co-conduzione di tre edizioni di “Buona Domenica”. Un gradito ritorno quello della showgirl e conduttrice romana che, negli anni ’90, ebbe un grande successo televisivo. Ma la Freddi non sarà la sola protagonista del programma cult: farà coppia con Walter Nudo, l’ex naufrago de “L’Isola del Famosiche, per la seconda volta, abbandona i panni dell’attore per la conduzione televisiva. Continua a leggere

amici-9-studio-serale

Ad Amici è tempo di serale

Nella puntata di ieri di un programma che va in onda su realitytalk.tv alla quale ho partecipato, si è parlato del serale di Amici che si sta avvicinando a grandi passi e sono nati numerosi spunti di riflessione su ciò che sta accadendo quest’anno nella scuola più famosa (e spiata) d’ Italia. Così, in vista del serale, i professori hanno già deciso di schierarsi e di scegliere i propri pupilli da preparare e quindi da portare in prima serata su Canale 5. E siccome quest’anno nel programma di Maria De Filippi succedono tante stranezze, anche alcune scelte dei professori sono alquanto singolari. Partiamo da Rudy Zerbi: l’ex discografico della Sony ha scelto di preparare Virginio e Annalisa. La prima stranezza che salta all’occhio è notare che nelle scelte non c’è Diana, che in queste settimane si è preparata e ha quindi studiato quasi esclusivamente con lui. Anche la ragazza, infatti, è parsa colpita da questa scelta, sentendosi abbandonata dal suo maestro preferito. Zerbi ha però adottato una strategia alquanto arguta, che potrebbe rivelarsi vincente. Ha scelto Virginio, con il quale da due settimane ha un rapporto contrastante e Annalisa che fin dall’inizio è risultata sempre la migliore della settimana. Continua a leggere

lilligruber022

Lilli Gruber e i suoi “attributi”

text-align: center”>

Lunedì sera a Vieni via con me, dopo aver fatto l’elenco “delle cose che passano sul corpo delle donne”, il vicepresidente del Senato Emma Bonino ha chiosato, citando un famoso aforisma dell’anarchica Charlotte Wilson: “In generale, le donne devono fare qualunque cosa due volte meglio per essere giudicate brave la metà. Per fortuna non è così difficile!”. Le parole della Bonino, tanto valide quanto mai abbastanza valorizzate, sono in significativa consonanza con alcune delle riflessioni che Maria Luisa Busi, nel ruolo inconsueto di intervistata, ha condiviso con Daria Bignardi e gli spettatori de Le Invasioni Barbariche appena Venerdì scorso. L’ex conduttrice del TG1 ha sostenuto che, in ambito televisivo, specialmente in Rai, molte carriere femminili siano soltanto “di facciata”, e che sia frequente “una tendenza femminile a prendere il peggio dei percorsi maschili”.

Nel mare magnum della televisione italiana, tra le cui onde il giornalismo annaspa e la cronaca va direttamente alla deriva, esistono ancora alcuni fari che, saldi, indicano il cammino. Il più luminoso tra questi, che non di rado sono donne di La7, è sicuramente costituito da Lilli (all’anagrafe Dietlinde) Gruber. Il caso della Gruber consente di approfondire sia lo spunto offertoci dall’elenco della Bonino sia le riflessioni di Maria Luisa Busi. Continua a leggere

scrubs4

Addio Scrubs

Ci hanno fatto sorridere, divertire e qualche volta riflettere. Sono gli irriverenti protagonisti di Scrubs- medici ai primi ferri, sit-com che, per nove stagioni, ci ha accompagnato nelle serate di MTV. Con i due episodi finali, stasera, si conclude una delle serie più riuscite degli ultimi anni.

Era il 2003 quando gli specializzandi di medicina  J.D.(Zach Braff) e Turk (Donald Faison) cominciavano il loro internato e da quel giorno l’ ospedale Sacro Cuore di Los Angeles diventò un posto dove tutto poteva succedere. Battute efficaci, situazioni al limite del paradossale ed esilaranti colpi di scena hanno conquistato un pubblico sempre maggiore di seguaci e molte sono state le star d’eccezione che hanno preso parte allo show in qualità di ospiti (Courtney Cox Arquette, Heather Graham, Heather Locklear, solo per citarne alcune).

Continua a leggere

gerry-scotti-paolo-bonolis

L’eredità trionfa. Il milionario “regge”. Ritorna Bonolis con “Tira e Molla”?

In televisione ci sono delle fasce orarie in cui diventa molto difficile importare un nuovo prodotto se il pubblico è ormai affezionato a quello precedente, per storica tradizione. Lo era la fascia mattutina che da sempre sulla prima rete ammiraglia Rai può contare sul collaudato “Uno Mattina” (che viene riproposto anche in versione estiva cambiando soltanto i due conduttori, ndr). Tanti sono stati gli esperimenti di Canale 5 e soltanto grazie al contenitore “Mattino 5“, prima condotto da Barbara D’Urso e attualmente da Federica Panicucci, che si è riusciti a tenere dignitosamente testa all’Uno Mattina condotto da Michele Cucuzza (ormai orfano de La vita in diretta) e da Eleonora Daniele (quella che ha fatto il Grande Fratello 2” per intenderci).

Un problema sul quale non si è riusciti ancora a trovare una soluzione resta per Canale 5 la fascia del preserale, e in particolare è “caccia al quiz giusto“. L’Eredità su Raiuno è una fortezza inespugnabile, difficile da osteggiare grazie alla formula semplice e d’impatto che è riuscita a creare fidelizzazione nel telespettatore. Continua a leggere