Si può portare il teatro in Tv? Massimo Ranieri dice di si

By on novembre 29, 2010

Massimo Ranieri ritorna in Tv. A parte le classiche ospitate, mancava dal 2007, quando condusse su Rai1Tutte donne tranne me”, un one man-show, diventato  successivamente un fortunatissimo spettacolo teatrale. Il 30 novembre, in prima serata su Rai1, Ranieri sarà regista e protagonista di una delle commedie storiche di Eduardo De Filippo: “Filumena Marturano“. Questo è il primo dei 4 appuntamenti dedicati alla commedia napoletana per antonomasia, ne seguiranno uno al mese: “Questi fantasmi”, “Sabato domenica e lunedì” e “Napoli milionaria”. Filumena Marturano è una commedia in tre atti del 1946 della quale esistono molte traduzioni e versioni. La più celebre è quella londinese del 1977 diretta da Franco Zeffirelli, che per l’enorme successo venne rappresentata anche a Broadway, ma con la regia di Laurence Olivier. In Italia venne trasmessa nel 1962 con Eduardo e Regina Bianchi. Ranieri ci riprova e, perché il testo possa essere compreso da tutti, l’ha tradotto dal napoletano all’italiano. Operazione per molti azzardata, in quanto il dialetto campano è un lingua vera e propria, con una musicalità tutta sua, una teatralità innata. Ranieri ha rilasciato un’intervista a Vanity Fair del 20 Ottobre, dove dichiara che già Eduardo aveva italianizzato l’opera per la versione televisiva del 1962; quindi il suo non è un tradimento all’autore, ma un’esigenza. Massimo ammette, infatti, che all’estero De Filippo è l’autore più recitato, ma le sue opere sono sempre state tradotte nella lingua della nazione dove venivano rappresentate. Ranieri ha riscritto la commedia in linea con l’attuale linguaggio televisivo; per lui non è una fiction, nè un film, nè teatro, ma la somma di tutte queste cose. Il ruolo di Filumena sarà interpretato dalla straordinaria Mariangela Melato, attrice teatrale di grande carisma, ma che allo stesso tempo potrebbe risultare algida e aristocratica nel ruolo di una donna del popolo, talmente forte da essere l’emblema di Napoli. Ci stupirà?

A teatro, l’anno scorso, Lina Sastri, interpretò a fianco del figlio di Eduardo, Luca, la suddetta commedia: è stata eccellente, da togliere il fiato, nel ruolo in tutto e per tutto, è una di quelle attrici credibili anche nella lettura dell’elenco telefonico. Averlo dato alla Sastri il ruolo di Filumena in Tv? Bella domanda. A parte questa riflessione, il teatro è uno dei mestieri più antichi, dire che è una novità in tv può sembrare un ossimoro.

Nell’era dei reality, dei bambini che imitano i grandi (tra un po’ a reti unificate) e dei talent, dove le capacità dei partecipanti sono solo un contorno, una lezione di teatro (e che teatro quello di De Filippo!) da due grandi come la Melato e Ranieri ci fa bene. E se domani sera rendessimo obbligatoria la visione di Filumena Marturano?

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

2 Comments

  1. Pingback: “In tv non ci vado”: Carlo Buccirosso in esclusiva per noi. | Lanostratv.it

  2. Pingback: Il flop della Carlucci? L’abbiamo seguito per voi | Lanostratv.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *