24 mila voci? L’abbiamo seguito per voi

By on dicembre 26, 2010

text-align: center;”>24 mila voci

Il concerto di Alessandra Amoroso su Italia 1 ha totalizzato un disastroso 5.63 % di share, “Ti amo in tutte le lingue del mondo” ha vinto la serata con il 17.25 %, ottimo risultato per il bellissimo “Ratatouille” che ha incantato 3.369.000 milioni di telespettatori. Mentre Milly Carlucci, strizzata nel suo abito rosso e sempre più riccia, ha conquistato con il suo 24 mila voci solamente 2.948.000 telespettatori . La partenza non è stata delle migliori, il pubblico chiaramente non ha apprezzato il nuvo format. Ve lo siete persi? Ecco il sunto. Il talent è sbarcato anche su Rai 1. Eh sì, la gente comune, semplice, non professionista (così li ha introdotti la conduttrice, ndr) è  stata la vera protagonista di questo programma. Struttura? Mancavano le palette e l’aria era quella di “Ballando con le stelle“. La giuria: Sandro Mayer, perchè si intende di musica?; Fabio Canino, introdotto da Milly come attore di musical, dopo questa affermazione, la tentazione di cambiare canale è stata forte, ma ho cercato di resistere. Il Presidente di giuria, Gigi-osolemio-D’Alessio gioca in casa, infatti il programma è stato registrato qualche giorno fa all’Auditorium di Napoli. Lo studio, a parte l’eliminazione delle sedie laterali degli ospiti, è quello di “Ti lascio una canzone” (la Rai, si sa quest’anno va al risparmio!).L’inizio del programma è stato dedicato alla presentazione (in play-back) dei gruppi vocali. Con ritmo spedito (per fortuna!) si sono susseguite le esibizioni dei ragazzi, intervallate dalle clip dei genitori, con le immancabili lacrime e il dietro le quinte: la grinta è stata il comune denominatore dei partecipanti, qualche stonatura di qua e di là, ma l’emozione si sa, a volte gioca brutti scherzi. Comunque abbiamo sentito delle voci interessanti, anche ben amalgamate tra loro. Alcune volte i medley erano un pò azzardati, si passava da Morandi a Tiziano Ferro, come se niente fosse.

C’è stato il grande ritorno della mitica e tanto criticata giuria popolare. Per quanto riguarda i voti,  abbiamo assistito alla sagra del buonismo, infatti, per gli esperti, i ragazzi erano tutti bravissimi, Canino, ci ha deliziati con le sue battutine, alle quali Milly ha risposto con la solita risata di circostanza. Fabio ha fatto anche una sviolinata al Direttore di Rai 1 Mauro Mazza, dicendo che grazie al trucco, ai costumi, all’orchestra dal vivo e alla rete, i ragazzi sembrano ancora più bravi di quello che già sono.

massimo ranieri

Dopo le esibizioni dei primi gruppi è arrivato Massimo Ranieri, che ha cantato con D’Alessio una delle sue belle canzoni, “La voce del silenzio“. Gigi D’Alessio paragona, per bravura, una delle ragazze ad Aretha Franklin, peccato che pronuncia il nome della grande cantante così come è scritto, dichiarando poi di saper parlare solo il napoletano, poco l’italiano, figuriamoci l’inglese! Secondo ospite: l’immancabile caso umanouno dei superstiti del crollo della miniera in Cile, qual è il nesso con il programma? Il fatto che anche lui canta, imitando Elvis Presley, che gran momento di Tv… E poi, eccoli, ne sentivo proprio la mancanzagli adolescenti prezzemolini di Ti lascio una canzone, in questo caso tre ragazzi vestiti da boy band che però cantavano lirico. Due gli interventi di Francesca Testasecca, la Miss Italia in carica, male inserita nel programma, dando così l’impressione di essere capitata lì per caso.

La trasmissione continua tra duetti auto-celebrativi degli ospiti con i ragazzi e finisce, esageratamente, oltre la mezzanotte, rubando una delle sigle più famose di Amici: Non mollare mai” firmata D’Alessio. La vittoria va ai “Sushine“, gruppo vocale napoletano. Il pubblico non ha premiato il nuovo programma di Rai 1, anche se (troppo) dichiaratamente nazional-popolare, che fa il verso a X-Factor, dove bisogna apprezzare il lavoro coreografico fatto sui gruppi, che ha contribuito a non rendere monotona la serata. 24 mila voci, una trasmissione per le famiglie, buonista, smielata, perfetta per le feste natalizie, come lo zucchero a velo sul pandoro, ma che evidentemente non ha convinto. Se la Carlucci ci metteva una litigata tra i ragazzi o i giudici qualche punto di share in più se lo sarebbe portato a casa?

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

One Comment

  1. Pingback: Nel podio, William e Kate (il matrimonio-evento), lo show dei record e Ballando con le stelle. A ribasso l’esordio di “Uman take control” | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *