Comicità al femminile. Littizzetto spopola a “Chetempochefa”. Ocone, giovane promessa

By on dicembre 5, 2010
luciana littizzetto
© Alessia Paradisi

Quanto è diventato difficile fare ridere in televisione? Anni addietro (con un pubblico meno esigente) il telespettatore poteva divertirsi anche ascoltando le barzellette dei concorrenti di “La sai l’ultima?”. Nella tv di oggi, una barzelletta non basta più e anche alcune comiche che “spopolarono” anni addietro come Emanuela Aureli (uscita proprio dal vivaio di “La sai l’ultima?”, ndr) hanno stancato e appaiono nelle loro imitazioni sempre uguali a se stesse. Tralasciando il fenomeno Roberto Benigni che, con le sue poche apparizioni in televisione (l’ultima a “Vieni via con me” su Raitre, ndr), riesce sempre a tirare più di una risata al pubblico italiano che tanto lo ama. Benigni è diventato un pò un emblema di questa Italietta. Se pensiamo alla comicità al femminile si contano sulle punta delle dita nomi degni di essere citati.A capo di tutte sicuramente non si può non considerare una “piccola-grande leggenda” della comicità al femminile, Anna Marchesini. E’ difficile far ridere senza scadere nella becera volgarità e se inizialmente l’alfabeto a sfondo sessuale portato in auge da Anna Maria Barbera (alias “Sconsolata“) poteva strappare una risata, in un secondo momento a prevalere era quella dose di volgarità gratuita di cui facciamo volentieri a meno. Chi sa distinguersi come poche nello scarno scenario della “comicità in gonnella” in televisione è una tra tutte, Luciana Littizzetto. La divertente attrice, ormai presenza fissa alla Domenica nel salotto di Fabio Fazio, Chetempochefa“, fa il pieno di ascolti e non ha rivali nella fascia in cui viene collocato il suo intervento.

Luciana sa essere al contempo raffinata e popolare, divertente e graffiante e soprattutto sa colpire politici e personaggi dello spettacolo con lo stile inconfondibile che l’ha resa un’attrice comica unica nel suo genere. Poche sono come lei e in generale sono le attrici comiche che spopolano in televisione a scarseggiare. Un’attrice che possiamo definire di nuova generazione, che riesce a stupire per la sua bravura è Lucia Ocone, impegnata in passato in trasmissioni culto come Mai dire Grande Fratello“, dove imitava con grande capacità e versatilità artistica alcuni dei personaggi storici del “Grande Fratello“, come Floriana Secondi (vincitrice Grande Fratello 3) e poi è apparsa nel programma “Quelli che il calcio e..” dove ha spopolato con personaggi, diventati un vero cult come quello dell’infermiera Mimma.

Sia la grande Luciana che la promettente Lucia dimostrano il loro essere attrici a tutto tondo, anche in interpretazioni per pellicole cinematografiche. Non ultima la partecipazione della Ocone nel filmMaschi contro femmine che è già un successo. Come dire, quando il talento non si improvvisa.. ma scorre nelle vene!

About Giuseppe Marco

Autore, redattore, giornalista. In una parola "un creativo" della televisione. Si laurea in Scienze della Comunicazione. Al lavoro di analista tv, affianca la frequentazione del Master per autori tv e ha modo di studiare con E. Menduni e C. Freccero. Firma come autore due edizioni dell’Annuario della televisione e in seguito arriva l’esperienza con “Moltomedia”, il laboratorio creativo di Mediaset. Il suo “format crossmediale” viene selezionato dal team Mediaset come uno dei progetti vincitori e inizia il suo percorso di lavoro come autore, che porterà alla realizzazione di un prototipo del progetto. Attualmente lavora in trasmissioni televisive delle reti Mediaset.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *