Kalispera! Pregi e debolezze del talk di Signorini, promosso dal pubblico!

By on dicembre 16, 2010

Il direttore di Canale 5, Massimo Donelli, sarà contento oggi per il grande successo riscosso dalla “sua” rete, sia in prima che in seconda serata. Complice il ritorno sugli schermi della storica creatura di Antonio Ricci, “Paperissima”, con la coppia Scotti-Hunziker e subito dopo dell’atteso nuovo appuntamento con “Kalispera“, il talk show moderno che ha visto al debutto alla conduzione, il Direttore di “Chi” e di “Tv Sorrisi e Canzoni”, l’Opinionista esclusivo del “Grande Fratello”, il co-conduttore di “Verissimo“, in poche parole, Alfonso Signorini, ormai una garanzia della rete. “Paperissima” torna a puntare sulla solita formula che ha decretato negli anni il successo del format ma la nostra attenzione è rivolta al nuovo programma di Canale 5, Kalispera.Deluse le aspettative? A quanto dicono i dati di ascolto del giorno dopo pare proprio no! Con uno share del 19,35% il programma di Signorini batte la concorrenza di “Porta a Porta” e forse avrà anche portato bene il cane di Alfonso che ha chiamato scaramanticamente proprio Vespa! Andiamo al programma. Deludente la scenografia tanto pubblicizzata che doveva vedere ambientato “Kalispera” proprio tra le mura domestiche. Nulla di eccezionale visto che sembra di assistere a una scenografia costruita sopra un palco, quasi come se fosse il set di un qualsiasi “Condominio” dei tempi della Buona Domenica targata Costanzo.

Per non parlare della sgradita presenza del pubblico in studio che è posizionato esattamente come lo era al teatro Parioli al Maurizio Costanzo Show che fa perdere completamente l’idea (sulla carta, originale) del talk show ambientato in una casa con una domestica (Margherita Antonelli) e con gli ospiti che arrivano di tanto in tanto. Parlando del modo di gestire la trasmissione da parte di Signorini si può dire che lui non si pone come il classico conduttore e non fa le solite interviste ai suoi ospiti. Alfonso punta sulla spontaneità e, anche se in alcuni momenti appare visibilmente emozionato, cerca di portare se stesso in video, trovando in una delle sue ospiti (Simona Ventura) un’ottima spalla.

Proprio come se fosse a casa sua, Alfonso ride, scherza, a volte prova a fare domande impertinenti ai suoi ospiti senza porsi come violento intervistatore disposto a tutto per ottenere quello che vuole dagli invitati al talk show. Signorini, come fa Daria Bignardi alle Invasioni barbariche con le sue birre, la butta sul gioco ed è soltanto in questo modo che riesce ad ottenere belle esclusive e a far parlare la Ventura del tradimento subito o delle polemiche che la videro protagonista di una presunta frequentazione con Giorgio Gori. Buoni ospiti per questa prima puntata di Kalispera.

Oltre alla conduttrice dell’Isola dei Famosi, sfoggiano in casa Signorini: Alessia Ventura e Pippo Inzaghi (che parlerà del suo infortunio che l’ha costretto ad allontanarsi dai campi da calcio), Biagio Antonacci e per quello che concerne strettamente l’attualità politica, Francesco Rutelli e in collegamento esterno Maria Stella Gelmini. Alfonso Signorini riesce nell’intento di avere una bella esclusiva per la “prima” del suo programma, ovvero le dichiarazioni di Franco Villa (fino ad oggi conosciuto come valletto di Barbara D’Urso a Domenica Cinque) che per la prima volta si presenterà come il figlio di un boss della mafia, raccontando la sua storia. A completare il cast di rito di “Kalispera” figurano gli inviati Ana Laura Ribas e Gabriele Parpiglia, uno dei collaboratori ormai inseparabili di Signorini.

La bella Elena Santarelli entrerà in scena dentro una vasca da bagno, giocando a fare la contorsionista tra le bolle di sapone per poi uscire senza spiaccicare parola, indossando un accappatoio. Signorini promette che la Santarelli avrà tempo per mostrare al pubblico di essere una perfetta showgirl e sarà proprio questa la scommessa che il giornalista lancerà alla bella presenza di Kalispera.

About Giuseppe Marco

Autore, redattore, giornalista. In una parola "un creativo" della televisione. Si laurea in Scienze della Comunicazione. Al lavoro di analista tv, affianca la frequentazione del Master per autori tv e ha modo di studiare con E. Menduni e C. Freccero. Firma come autore due edizioni dell’Annuario della televisione e in seguito arriva l’esperienza con “Moltomedia”, il laboratorio creativo di Mediaset. Il suo “format crossmediale” viene selezionato dal team Mediaset come uno dei progetti vincitori e inizia il suo percorso di lavoro come autore, che porterà alla realizzazione di un prototipo del progetto. Attualmente lavora in trasmissioni televisive delle reti Mediaset.

3 Comments

  1. Pingback: Lanostratv.it festeggia 1 mese: un successo di alta qualità | Lanostratv.it

  2. Pingback: Mistery Story: Ma che fine fanno i VJs? | Lanostratv.it

  3. Pingback: Stasera l’ultima puntata di Plastik: tante critiche dalla Stampa | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *