Aldo Grasso vs Monica Setta

By on gennaio 11, 2011
foto-aldo-grasso

Non si può star simpatici a tutti e questo Monica Setta lo sa bene. Stavolta non si tratta di gelosie tra colleghe nè di mosse mediatiche. A manifestarle poca stima è il critico televisivo più temuto da chi la tv la fa: Aldo Grasso. “Nella mia tv ideale non ci sarebbe mai posto per una come Monica Setta“: apre così il suo articolo dal titolo “Ideologia dei format sulle storie d’amore” pubblicato nella sua rubrica “A fil di rete” sul “Corriere della Sera“. Secondo Grasso la conduttrice ispira poca simpatia, e definisce il suo timbro di voce non proprio gradevole. Le vere accuse, però, Grasso le indirizza ai vertici Rai, soprattutto al Direttore di Rai2 Mauro Masi a cui rimprovera di affidare alla Setta un programma in prima serata sulla televisione di Stato. Il programma incriminato è “Solo per Amore” andato in onda sul secondo canale, per quattro appuntamenti di cui l’ultimo ieri sera: è dei nuovi format che in periodo fuori garanzia ha debuttato giovedì 23 dicembre. Visti gli scarsi risultati ottenuti, la produzione, “Endemol” decide di fare degli accorgimenti, spostandolo dal giovedì alla domenica e la seconda puntata viene così trasmessa il 26 dicembre. Ma la media del 7,11% di share data anche dal periodo natalizio, che sembra non aiutare, non piace agli addetti ai lavori ed ancora una volta “Solo per Amore” cambia giorno slittando al lunedì. 

Insomma dagli accorgimenti agli stravolgimenti: il programma che nelle prime due puntate aveva come protagonista la gente comune disposta a fare qualsiasi cosa per amore, nelle ultime due i veri protagonisti sono i vip chiamati a salvare le sorti della trasmissione con la missione di alzare gli ascolti. E se il format, discutibile, e Babbo Natale, sfavorevole, hanno portato sfiga, l’operazione vip funziona sempre e non delude mai! Il noto critico definisce il programma “Frankenstein“: un mix tra “Stranamore” e “C’è posta per te” non trovando nel format nulla di originale. Sin dall’inizio Monica Setta non ha nascosto che la sua trasmissione strizzasse l’occhio ai programmi citati da Grasso, ammettendo che non fosse il format del secolo, come il “Grande Fratello” o “X Factor” quando furono comprati, ma giustificando la scelta di “Endemol” compiuta, secondo la Setta, con le migliori intenzioni. Ma la conduttrice e giornalista che ha cominciato la sua carriera giornalistica scrivendo articoli finanziari, è dal 2005 che convive con gli attacchi e le critiche di Grasso: sin da quando nel gennaio dello stesso anno conduceva “Bye Bye Baby” in seconda serata sempre su Rai2. In quell’occasione Aldo Grasso diede il meglio di sè dichiarandolo “il più inutile programma della tv italiana” e definendo la povera conduttrice  “la Michele Cucuzza con le tette“. La Setta rispose di suo pugno alle provocazioni del critico e scrisse personalmente al “Corriere delle Sera” senza passare dall’ufficio stampa Rai creando non pochi dissapori tra lei e l’azienda.

aldo grasso critica monica setta

Per la felicità di Aldo GrassoSolo per Amore” si è concluso ieri con la quarta ed ultima puntata: ma che ne sarà ora della sfortunata e al tempo stesso coraggiosa conduttrice strappata alla  finanza? Tornerà a orecchie basse agli indici di borsa che ha abbandonato per la tv?

About Taty Rossi

Nata a Milano sotto il segno dei Pesci, ha origini eritree, una pelle color cannella e si definisce "un'amante della parola". Ha studiato recitazione e conduzione televisiva presso il Centro Teatro Attivo di Milano poiché teatro, cinema e televisione sono le sue più grandi passioni. Oggi cura i servizi esterni del programma "Live In Style" in onda ogni venerdì alle 18.15 su 7Gold.