Dan Peterson: un coach “Fenomenale!”

By on gennaio 4, 2011

Se fosse una bevanda sarebbe un , se fosse una voce sarebbe la più sexy. Daniel Lowell Peterson è il suo nome all’anagrafe, ma forse non è sufficiente per identificarlo. Dan Peterson, invece, soprattutto se ci rivolgiamo ad un pubblico sportivo che abbia spento almeno trenta candeline, basta eccome per capire di chi stiamo parlando. E’ un american boy di quasi settantacinque anni, con una laurea di insegnante di pallacanestro ottenuta alla Northwestern University e una lunga carriera da allenatore iniziata negli Stati Uniti, continuata in Sud America e che quasi certamente si concluderà in Italia. Qualcuno non ha ancora capito di chi stiamo parlando? Dal 1985 e per un intero decennio, con l’indimenticabile slogan “Magico Lipton! Per me, Numero Uno“, il coach originario di Evanston nello Stato dell’Illinois, diventa un personaggio noto al pubblico televisivo grazie alle campagne pubblicitarie del Tè Lipton che lo vedono protagonista. Agli appassionati di sport la sua inconfondibile voce con uno spiccato accento americano non era nuova poiché ancor prima di prestare il suo volto alla televisione, Mr Peterson era già un affermato cronista:  è stato il primo a commentare e spiegare le partite della Nba in Italia e il mondo del basket ha cominciato così a parlare come lui.

Ma è grazie alla popolarità ottenuta come testimonial della nota bevanda che diventa giornalista, telecronista, commentatore non solo di basket ma anche di wrestling (tanto da diventare la voce storica del wrestling in Italia) presentatore di serate sportive e insegnante di “Team Building” presso numerose aziende.

Ma torniamo al suo primo amore, quello per la pallacanestro, che negli anni ‘70 lo ha trascinato in Italia: prima a Bologna dove con la Virtus Bologna vince la Coppa Italia del 1974 e lo scudetto due anni più tardi, poi a Milano dove si traferisce nel 1978 per allenare l’Olimpia Milano, oggi chiamata semplicemente AJ, Armani Jeans. In nove anni di attività nella squadra milanese Dan Peterson ottiene: 4 scudetti, 2 Coppe Italia, una Coppa Korac e una Coppa dei Campioni. Il 25 Aprile dell’87, all’età di 51 anni  decide di ritirarsi dalla panchina dei campi da basket, con gli anni si pente amaramente della scelta ma da domani, dopo oltre vent’anni Dan Peterson tornerà nuovamente ad allenare l’AJ subentrando così a Piero Bucchi. Felice del suo ingaggio e consapevole che sarà oggetto di critiche da parte di alcuni, The Coach commenta così il suo ritorno “con l’Olimpia è tutta una questione di cuore” ed a chi gli rimprovera di provenire da una pallacanestro molto diversa da quella attuale lui risponde “mi adeguerò alla pallacanestro di oggi e lo farò con grande umiltà“. Il “debutto” ufficiale sulla panchina dell’AJ è previsto per domani, nell’anticipo della tredicesima giornata in casa contro il Caserta, in diretta su Sky alle 20.

Gli slogan delle sue pubblicità  sono rimaste davvero nelle memoria di tutti, uno fra tutti quel “Mmmhh, mmmhh…” che faceva da  preludio dello spot che continuava  “Lipton Ice Tea, Fenomenale!“. Per mettersi ancora in gioco all’età di settantacinque anni anche lui, l’americano più famoso negli anni ’80 è sicuramente un fenomeno!

About Taty Rossi

Nata a Milano sotto il segno dei Pesci, ha origini eritree, una pelle color cannella e si definisce "un'amante della parola". Ha studiato recitazione e conduzione televisiva presso il Centro Teatro Attivo di Milano poiché teatro, cinema e televisione sono le sue più grandi passioni. Oggi cura i servizi esterni del programma "Live In Style" in onda ogni venerdì alle 18.15 su 7Gold.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *