Insinna sfida la coppia Frizzi-Giusti e loro propongono un Varietà

By on gennaio 8, 2011
logho Rai e Mediaset

text-align: justify”>Flavio Insinna e Fabrizio Frizzi conduttori del sabato sera

L’aria del Sabato sera ritorna leggera… così cantava Loretta Goggi nel lontano 1979, infatti stasera si sfideranno nel prime time più ambito e temuto da tutti la coppia Fabrizio Frizzi Max Giusti e Flavio Insinna. Uno scontro da non sottovalutare in quanto per la prima volta, tre showman si confronteranno su due programmi, all’apparenza, molto diversi tra loro. Canale 5 ripropone, da soli e dico soli 25 anni, i dilettanti più impensabili e strampalati del nostro paese, persone comuni pronte a farsi fischiare da altre persone comuni. Quest’anno però Gerry Scotti ha dato forfait per paura della sovraesposizione, visto che ha concluso da poco la seconda edizione di “Io Canto“,  mi sbaglio o presenta “Paperissima”? Al suo posto un nuovo acquisto: Flavio Insinna (che vediamo nella foto), bravo attore comico sia di Tv che di teatro, classe 65′, allievo di Gigi Proietti, che fa il suo debutto come conduttore nel 2006 di “Affari tuoi“, storico programma di Rai 1. In quell’occasione ha dimostrato di saper reggere un gioco all’apparenza semplice, ma che proprio per questo ha bisogno di una figura che sappia tenere le redini e incollati i telespettatori. Recentemente, con un discreto successo di pubblico, è stato il protagonista di “Ho sposato uno sbirro 2“.

Max Giusti condurrà con Fabrizio Frizzi "Attenti a quei due"

Certo nella Corrida va a ricoprire un ruolo importante (fu del mitico Corrado e dal 2002 di Scotti), completamente diverso dal game di Rai 1, però la gente, in base agli ascolti che fa, sembra apprezzarlo molto, quindi in un programma dove il protagonista è proprio il pubblico dovrebbe essere a suo agio. Insieme a lui troveremo Antonella Elia, che ritorna al suo primo impiego: la valletta. Sicuramente con il suo temperamento e l’età, non si limiterà ad accompagnare i concorrenti al centro del palco, staremo a vedere…

Su Rai 1 invece la coppia Frizzi-Giusti, condurrà “Attenti a quei due“, la puntata zero è andata in onda nella primavera del 2010, con un ottimo riscontro, infatti raggiunse il 24% di share. I presentatori si sfideranno, affronteranno alcune prove, ricordando, tramite queste, dei programmi cult tipo i Cervelloni“, “Ti lascio una canzone” (tanto per non farci mancare il bambino prodigio) e “Chi l’ha visto“. A votare il migliore sarà una giuria, composta da Mara Venier, Paola Perego e Gigliola Cinquetti, il premio? Un cena con Serena Autieri. Si ritorna al Varietà, rivisto e corretto in base alle leggi televisive del momento, ad esempio il classico corpo di ballo (ormai sparito completamente dai programmi) sarà sostituito da dodici belle ragazze, che proporranno degli stacchetti tra una prova e l’altra; insomma niente talent, reality o game, finalmente un Varietà.

In diretta dall’Auditorium di Napoli, prodotto dalla Toro Produzioni, Attenti a quei due è la prima vera e unica novità televisiva del momento, la coppia Frizzi-Giusti sulla carta funziona, il pubblico li ama. Sicuramente un programma del genere da la possibilità a Max (nella foto sopra) di esprimersi al meglio, rispetto alla non esilarante parentesi di Affari tuoi. Fabrizio è ritornato (finalmente e giustamente) nell’olimpo dei grandi conduttori, grazie soprattutto al successo di “I soliti ignoti“, metterà a disposizione tutta la sua esperienza e la simpatia che lo contraddistingue.

Da una parte i dilettanti allo sbaraglio (quando finiranno?) dall’altra un nuovo varietà di Mamma Rai, chi avrà la meglio secondo voi? Come si dice in questi casi? Che vinca il migliore.

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

One Comment

  1. Pingback: Attenti a quei due: Le Drag Queen sbarcano su Rai 1 | Lanostratv.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *