The Dr. Oz Show: un modo semplice per parlare di medicina

By on gennaio 14, 2011
il logo di The Dr. Oz Show

La nostra tanto amata Tv, che molto spesso viene definita, giustamente, diseducativa (comunque non è una baby-sitter) per via dei messaggi sbagliati che trasmette, come violenza, risse e parolacce (vedi il Grande Fratello), può influenzare l’educazione dei ragazzi e dei bambini che tante, troppe volte  vengono parcheggiati davanti allo schermo. Ovviamente ci sono dei programmi che sfatano questo luogo comune, in particolare tutti quelli che parlano di medicina. Uno degli appuntamenti fissi da tanti anni, alle 13.55 su Rai 2, è “Medicina 33” condotto da Luciano Onder, con un grande riscontro di pubblico parla di tutto ciò che riguarda la salute, con estremo garbo e con cognizione di causa. Fabrizio Trecca su Rete 4 conduce dal 2001 (ma il contenitore è arrivato alla sua 22′ edizione) “Vivere Meglio” , programma suddiviso in rubriche, si occupa di benessere e medicina. Su Rai 3 dal 1996 invece va in onda “Elisir“, presentato da Michele Mirabella che con aplomb e verve parla a sua volta degli stessi argomenti. I punti che accomunano queste tre trasmissioni sono sicuramente longevità e chiarezza. Visti però gli orari della messa in onda e i temi dei suddetti programmi, è ovvio che l’età media del pubblico sia parecchio elevata.

Dall’ America è arrivato, in sordina su La7, quest’estate “The Dr. Oz Show”: un perfetto connubio tra intrattenimento e informazione. Infatti il cardiologo-conduttore Mehmet Oz, oltre ad essere un medico più che preparato, ha l’ironia e il sorriso giusto per catturare quel pubblico che molto spesso cambia canale, in quanto disinteressato e annoiato da argomenti come medicina e salute. Effettivamente sentirci dire ad esempio che mangiamo male o che il nostro stile di vita non è dei migliori, non fa sempre piacere.

Dottor America al contrario riesce a parlare, grazie all’aiuto di esperti e del pubblico, di temi come il sesso, l’obesità, argomentandoli in modo semplice, chiaro e diretto. Le persone comuni in studio vengono interpellate, indossano un camice, raccontano le loro storie, i loro dubbi e Mr. Oz riesce a sfatare luoghi comuni o dicerie metropolitane, che spesso caratterizzano i problemi di salute più comuni.

Negli USA è trasmesso dal 2009, diventato in poco tempo un cult proprio per questi motivi; il programma è nato come spin-off del celebre talk di Oprah Winfrey (nella foto con Mehmet Oz), si sa tutto ciò che tocca si trasforma in oro, appassionando da subito moltissimi americani.

Il Dr. Oz con Oprah Winfrey foto

Attualmente è in onda su La7d, con ben due appuntamenti, 12.35 e 18.35. The Dr. Oz Show è un format che ha e può avvicinare il pubblico dei più giovani alla medicina, perchè si sa, un argomento all’apparenza noioso per conquistare i telespettatori deve essere trattato in maniera più semplice e chiara possibile. E’ palese che presto qualche casa di produzione televisiva italiana acquisterà il format e ce lo proporrà, se questo accadrà avrà lo stesso successo di quello statunitense? Chi potrebbe essere un papabile Dr. Oz nostrano?

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *