Berlusconi tra Gay e Scuola Pubblica

By on febbraio 27, 2011

Omnibus, programma di La7, oggi 27 febbraio 2011, intorno alle ora 9.00, metteva in scena un divertente confronto d’ idee, che tanto per cambiare ed essere originali, dibatteva sul nostro Premier Berlusconi e in particolare sul suo intervento, ieri presso l’Hotel Ergife di Roma. A dire il vero, invece gli interventi del Premier sono stati due: prima nella riunione del Partito Repubblicano e poi nel summit dei Cristiano-Riformisti. Ma quali sono state le questioni che hanno dato più scalpore?

Schiaffo alla Libia;

– Fine all’era della Scuola Pubblica;

– In Italia: MAI coppie Gay.

Ma lo scalpore, dove sarebbe?

La Scuola è finitaNoi che seguiamo la televisione e della televisione facciamo argomento, dobbiamo tirare le somme. Ormai i picchi d’audience, gli spunti di discussione, i gossip più ostentati, li troviamo nella “life politics”, ma non di uno qualunque di quelli che bazzicano a Montecitorio o a Palazzo Madama, ma di Lui, l’unico e inimitabile Silvio. I Reality ormai sono peggio della pubblicità: l’Isola dei Famosi è per fumettisti; il Grande Fratello, per chi si annoia con le Fiction; X Factor per chi ricerca qualche cover music e teme il freddo per andare al piano bar di città! Questa mattina La7 ha ricercato il suo posto nei sondaggi auditel, sfoggiando la performance del Presidente del Consiglio. Ma vediamo che si è detto: lo schiaffo alla Libia, era una scelta che si doveva fare, e nessuno osa affermare il contrario, tutti sono d’accordo (pure Santoro, nell’ultima puntata di Annozero, ne ha dibatutto, anche se  con scopi non solo umanitari). Forse questo, è ciò che fa scalpore, nessuno alza la voce, nessuno si contraddice, insomma una Noia come canterebbe il buon Califano Franco e non Francesco (il nostro Direttore di Network, che per fortuna è tutt’altro che noioso!).

Il tema della Scuola pubblica, invece è piaciuto, un po’ come quando all’esame di maturità nella lettura delle tracce,  viene dato un argomento di cui si sa qualcosa e su cui si può scrivere, evitando di fare “scena muta”, e Bersani, non si è lasciato scappare l’occasione. Sulla stampa di oggi, ha gridato alla pugnalata al cuore degli italiani:la scuola pubblica, che più si tenti di portare a galla, più si impegna ad affondare. Tuttavia non è questo che interessa, anzi quello che conta è pubblicizzarsi e fare share, come? Negando e controbattendo a priori quello che Berlusconi afferma.

Gay NewsInfine la spina nel fianco: le coppie Gay. Già Silvio aveva espressamente confermato la sua passione per il sesso femminile e non solo a parole, ora insiste senza ripensamenti a negare gli orientamenti europei sulla questione Gay, d’altronde, non che l’Europa badi tanto all’Italia. Tuttavia così facendo il nostro Presidente ha dato qualche argomento di discussione ai suoi avversari, che  avranno modo di fare un po’ di propaganda su qualcosa, altrimenti a noi che ci resta… la D’Urso?

About PierPaolo

Nel 2010 si avventura nella Redazione "Iene" di Mediaset. Tra il Giugno 2010 e l’Aprile 2009 collabora a diversi eventi con scopo benefico per “La città della Speranza” e per i bambini della Costa d’Avorio. Partecipa alla Giuria della manifestazione nazionale di “Miss Italia 2008”. Nel 2007 si laurea in Giurisprudenza e dal 2002 sfila come Modello per le scuderie di alcuni marchi dell’Alta Moda Milanese. Gli anni a precedere lo vedono impegnato come atleta in numerosi sport. Ironia, sagacia e curiosità lo contraddistinguono.

One Comment

  1. Pingback: Mediaset: salta il reality sui docenti precari | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *