Emilio Fede, alla veneranda età di 80 anni, potrebbe lasciare il Tg4, per 10 milioni di euro. Il successore? Salvo Sottile (forse)

By on

Le notizie sul Bunga Bunga continuano a riempire con insistenza le pagine di giornali e di contenitori televisivi con diversi personaggi al centro dell’attenzione: Lele Mora (agente di spettacolo), Fabrizio Corona (di cui sapete già tutto e pure troppo), Silvio Berlusconi (la cui carica ben conoscete) e per finire, Emilio Fede. Di questo ultimo personaggio, in questi giorni, si fa un gran dire. Sembrerebbe, infatti, che il direttore del Tg4 (il tg più fazioso della tv italiana) sarebbe stato portato a lasciare la sua carica e andare in pensione. D’altronde, indipendentemente da quello che si può pensare-in positivo o in negativo-sul suo operato, un dato resta oggettivo: è giusto che vada in pensione e lasci spazio ai giovani. Tutto, in realtà, nascerebbe da una partecipazione di Emilio Fede al programma condotto da Lucia Annunziata in “1/2 ora” in cui il direttore, nel corso dell’intervista, avrebbe a quanto pare osato citare i nomi dei figli del Presidente del consiglio, che non avrebbe gradito. E’ cosa nota che Fede, nel corso della conduzione del suo Tg, in tutti questi anni, avrebbe più e più volte citato e elogiato Silvio Berlusconi, difendendolo a spada tratta e non nascondendo in più occasioni, un’amicizia profonda con lui. Anche in questa situazione particolare, Emilio Fede avrebbe cercato di farsi perdonare dal Presidente, rivolgendogli le sue scuse. Subito dopo, è stata resa nota la notizia relativa al suo pensionamento e l’azienda gli avrebbe proposto una liquidazione degna di nota, ben 10 milioni di euro tondi tondi. Fede accetterà?

Subito è partita la caccia al possibile sostituto del direttore del Tg 4. Si sono fatti diversi nomi e in realtà non era difficile immaginare quali potessero essere le ipotesi, visti i giornalisti che a Mediaset, stanno sulla cresta dell’onda. Si poteva pensare a Claudio Brachino (al timone di “Domenica Cinque” con Federica Panicucci), oppure a Mario Giordano e soprattutto a lui, a Salvo Sottile. A quanto pare sarebbe lo stimatissimo e bravissimo giornalista Sottile, il prossimo direttore del Tg4, se davvero Emilio Fede dovesse accettare la liquidazione che gli è stata proposta e decidersi a lasciare la sua poltrona che ormai occupa da tempo indefinito.

Abbiamo avuto modo in questo blog di elogiare la bravura e la professionalità di un giornalista all’avanguardia come Salvo Sottile che ha avuto il merito di lanciare un programma di approfondimento giornalistico come “Quarto grado” che va in onda su Rete 4, con risultati di ascolto eccellenti. salvo sottile quarto grado rete4Con l’arrivo di Sottile, sicuramente potremmo immaginare un nuovo Tg4, più obiettivo e meno fazioso. Se Mentana ha dato respiro al Tg La 7 con il suo arrivo, saprà fare la stessa cosa il buon Salvo Sottile. Non abbiamo dubbi. Il tempo ci darà ragione, poltrona di Fede permettendo..sia chiaro!

About Giuseppe Marco

Autore, redattore, giornalista. In una parola "un creativo" della televisione. Si laurea in Scienze della Comunicazione. Al lavoro di analista tv, affianca la frequentazione del Master per autori tv e ha modo di studiare con E. Menduni e C. Freccero. Firma come autore due edizioni dell’Annuario della televisione e in seguito arriva l’esperienza con “Moltomedia”, il laboratorio creativo di Mediaset. Il suo “format crossmediale” viene selezionato dal team Mediaset come uno dei progetti vincitori e inizia il suo percorso di lavoro come autore, che porterà alla realizzazione di un prototipo del progetto. Attualmente lavora in trasmissioni televisive delle reti Mediaset.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *