La terza serata, con Roberto Benigni ospite, è la più vista di ogni tempo, battendo i Sanremo di Clerici e Bonolis

By on febbraio 18, 2011

La formula della terza serata dedicata ad un omaggio all’Italia era sulla carta una scommessa. C’è chi non avrebbe pensato ad un successo, come è accaduto nelle precedenti due serate, ma perlomeno ad un calo fisiologico degli ascolti. Ormai questo Festival di Sanremo, con la ritrovata sua formula, che piaccia o no, è riuscito a fidelizzare il suo pubblico. Lo stesso conduttore, che piaccia o no, è comunque riuscito nell’intento di carpire quelli che possono essere gli interessi del telespettatore, puntando soprattutto su un cast di cantanti che copre un pò tutte le generazioni, dall’amatissimo e mai tramontato Albano, fino agli artisti provenienti dai talent show come Emma Marrone (genialmente accoppiata ai Modà, gruppo rivelazione del momento), Giusy Ferreri e Nathalie Giannitrapani. Nella serata di ieri, il vero evento è stato, però, l’intervento dell’attore italiano Roberto Benigni che fa il suo ingresso sopra un cavallo bianco e portando la bandiera tricolore. Il monologo di Benigni incanta e stupisce ed è il momento di massimo ascolto della serata di ieri. Oltre a Benigni, ci sono altri ingredienti che contribuiscono al successo, come l’interpretazione degli artisti, in memorabili canzoni che omaggiano la nostra Patria.  Poi, si arriva al momento finale, quando sarà proprio il pubblico da casa, con il tanto contestato e polemizzato televoto, a decretare chi tra i 4 big eliminati, potrà essere ripescato e riammesso alla gara.

A spuntarla sono Anna Tatangelo e Albano Carrisi, mentre ad uscire definitivamente dalla gara sono Patty Pravo e Anna Oxa. Il risultato della terza serata, va, perciò, al di là di ogni aspettativa e nel complesso riesce ad ottenere una media di share di oltre il 50%, così, distribuita: nella prima parte i telespettatori sono ben 15. 398.000 con uno share del 50,23%, mentre nella seconda parte si arriva a 7.529.000 e il 53,20% di share. La terza serata del Festival di Sanremo raggiunge risultati di ascolto che superano ogni possibile festival di successo, sia quello che condusse Antonella Clerici la scorsa edizione, che quello precedente, presentato da Paolo Bonolis.

Meglio di così, il signor Gianni Morandi, non poteva sperare. Per quanto riguarda le altre reti, soltanto Michele Santoro e il suo Anno Zero, riescono a difendersi dignitosamente riportando il 14,13% di share. Discreta prestazione per Wild oltrenatura su Italia 1 che conquista l’8,18% di share, mentre operazione fallimentare per la proposta di Canale 5 con il film Match Point che riporta soltanto il 4,05% di share. Siamo già tutti pronti alla quarta serata!

About Giuseppe Marco

Autore, redattore, giornalista. In una parola "un creativo" della televisione. Si laurea in Scienze della Comunicazione. Al lavoro di analista tv, affianca la frequentazione del Master per autori tv e ha modo di studiare con E. Menduni e C. Freccero. Firma come autore due edizioni dell’Annuario della televisione e in seguito arriva l’esperienza con “Moltomedia”, il laboratorio creativo di Mediaset. Il suo “format crossmediale” viene selezionato dal team Mediaset come uno dei progetti vincitori e inizia il suo percorso di lavoro come autore, che porterà alla realizzazione di un prototipo del progetto. Attualmente lavora in trasmissioni televisive delle reti Mediaset.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *