Franca Valeri ospite di Rai Educational: “Gli spettacoli comici non esistono più”

By on marzo 25, 2011

text-align: center;”>Franca Valeri Il Segno di Venere Foto

La tv è proprio caduta in basso, diciamocelo pure. Non c’è più possibilità di vedere lo spettacolo comico che in genere era rifugiato nel sabato; non esiste più. E’ desolante! Sono spettacoli fatti per pubblicizzare qualche cosa; il comico che porta il suo pezzo, che il pubblico aspettava, non esiste più”. A esternare il suo malcontento sulla Tv odierna è stavolta la grande attrice Franca Valeri, che apre la quinta stagione del programma di Rai Educational “Scrittori per un anno”, in onda oggi pomeriggio su Rai Storia e martedì 29 marzo notte su RaiUno. “E c’è una cosa che mi ha dato subito la sensazione che andavamo verso la fine – ha proseguito -: quella tendenza che hanno i miei colleghi comici di ridere di quello che dicono prima del pubblico, che è una cosa assolutamente contraria al genere comico. Il comico è serio, il pubblico ride”.

Franca Valeri Teatro Valle Monografie di scena FotoLa Sora Cecioni – che ha scritto per il cinema, la tv e il teatro e ha curato persino l’allestimento di alcuni spettacoli lirici – presenta per l’occasione la sua terza opera scritta Bugiarda no, reticente, una specie di autobiografia nella quale racconta la sua passione per la lirica e per la Tv di un tempo. Cresciuta a Milano, è dopo la Seconda Guerra Mondiale che si avvicina al mondo dello spettacolo, grazie all’incontro con l’attrice Nora Ricci, con la quale ha recitato negli sceneggiati Nel mondo di AliceSì, vendetta…, e con il regista Giuseppe Patroni Griffi. Più tardi sposa l’attore e regista Vittorio Caprioli, con il quale ha lavorato in teatro e al cinema, e ha una relazione con il direttore d’orchestra Maurizio Reinaldi, scomparso nel 1995. Indimenticabili sono alcuni personaggi da lei interpretati sullo schermo e in teatro, a volte nati quasi per caso, come la manicure Cesira, che schernisce la snob borghesia milanese, e la Sora Cecioni, romana doc sempre al telefono con sua madre.

Tante sono le opere teatrali in cui ha recitato, tra le quali Caterina da Siena, Carnet de notes n. 1 e 2, Alcool – commedia sulla decadenza dell’alta borghesia – e Les bonnes. Persino a gennaio di quest’anno, alla veneranda età di 90 anni, è tornata sul palco del Teatro Valle di Roma con Non tutto è risolto e La vedova Socrate, ancora in scena. E poi come non dimenticare la lunga carrellata di film che l’hanno consacrata al grande pubblico – Parigi o cara, Luci del varietà, Totò a colori, Piccola postaIl segno di VenereIl bigamoArrangiatevi!, Il vedovoBasta guardarla, Ultimo tango a ZagaroloLa signora gioca bene a scopa? -, nei quali ha recitato la parte della bruttina zitella, della signora snob e persino della prostituta. Grande visibilità ha avuto anche in Tv. Studio Uno, Sabato Sera, Le divinetutte di Antonello Falqui Sì, vendetta…sceneggiato in cui si dibatte sulla società italiana degli anni ’60 e sulla rivoluzione sessuale – sono solo alcune dei programmi cui ha partecipato. Presente in tv anche negli ultimi anni, prima accanto a Nino Manfredi nella serie Linda e il brigadiere e poi a La posta del cuore dove ripropone il personaggio della Sora Cecioni. Nel 2010, infine, è ospite del programma televisivo Che tempo che fa in cui si svela la tempra di una donna che combatte contro il Parkinson, e a gennaio di quest’anno è intervistata da Serena DandiniParla con me, dove presenta la sua autobiografia Bugiarda no, reticente. Il diario della signorina snob e Animali e altri attori sono le sue precedenti opere scritte. L’8 Marzo scorso, durante le celebrazioni della Giornata Internazionale della Donna, Franca Valeri è stata insignita del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, con la motivazione: “Per la maestria e l’intelligente ironia che hanno caratterizzato la sua lunga carriera teatrale, cinematografica e televisiva”.

Non poteva quindi essere che lei ad aprire le quindici nuove puntate della trasmissione “Scrittori per un anno” a cura di  Isabella Donfrancesco e di Alessandra Urbani, durante le quali gli scrittori racconteranno le loro vite e le loro opere. Dopo Franca Valeri sono ospiti del programma Luis Sepúlveda,  Emma Dante, Aldo Nove, Amara Lakhous, Hamid Ziarati e Igiaba Scego.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

3 Comments

  1. beppe

    marzo 26, 2011 at 14:15

    Franca Valeri ha perfettamente ragione…..la televisione di oggi dovrebbe abbeverarsi da quella degli esordi e non rinnegarla, rincorrendo innovazioni illusorie e fare parecchia autocritica.
    Luca Mastroianni:ma quanto sei FIGO!!:-)
    scusa x la divagazione….ma quando ce vò,ce vò!!

  2. Luca

    marzo 26, 2011 at 16:01

    ahahah grazie Beppe

    • Clavari

      agosto 4, 2011 at 14:22

      Buongiorno,
      su segnalazione della signora Franca Valeri, di cui sono amico e produttore teatrale, desidero far presente che la signora Franca Valeri non è affetta dal MORBO DI PARKINSON, bensì si tratta di un comune TREMORE ESSENZIALE (http://it.wikipedia.org/wiki/Tremore_essenziale) e, più specificatamente,TREMORE FAMILIARE in quanto ha una base genetica.
      Un cordiale saluto.
      Franco Clavari

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *