Miss Italia “sfrattata” da Salsomaggiore. Jesolo la nuova sede?

By on marzo 14, 2011

Dopo ben 41 anni Miss Italia cambia location. Non sarà più la città termale di Salsomaggiore ad ospitare uno degli appuntamenti più longevi della nostra Tv. E’ dal 1983 che la diretta televisiva del concorso di bellezza  – che ha visto tra le sue fila Sofia Loren, Lucia Bosè, Silvana Pampanini, Gina Lollobrigida, Stefania Sandrelli, Carmen Russo, Alba Parietti, Lilli Carati, Sabrina Salerno, Simona Ventura, Anna Falchi e Mara Carfagna – avviene nella provincia parmense, dopo aver toccato Ischia, Roma, Sanremo, Reggio Emilia, Viareggio, e ancora la Calabria e la Puglia. La nuova sede non è ancora stata annunciata, anche se si vocifera potrebbe essere Jesolo, in Veneto, già sede peraltro di Miss Italia nel Mondo. “Abbiamo concordato di sospendere la storica collaborazione tra Salsomaggiore e Miss Italia e di risolvere consensualmente la convenzione”, si legge nella nota congiunta della Miren, società organizzatrice del concorso, e del Comune. La motivazione? Dalle parole del Sindaco Massimo Tedeschi si intuisce sia stato un problema strettamente economico: “Se Rai e Miss Italia ci regalano il concorso di certo non lo buttiamo via, altrimenti non potremmo sostenere i costi”. A confermare questa tesi anche l’approvazione del bilancio comunale, in cui sono assenti i 600mila euro destinati a Miss Italia, e il mancato sostegno pubblico o privato che il Comune attendeva ma che non è mai arrivato. Divorzio che, secondo quanto espresso dai commercianti di Salsomaggiore, non è così grave, ma che invece potrebbe dare la possibilità di aprire le porte ad altre manifestazioni più interessanti dal punto di vista turistico.

Ma gli addetti al lavoro sostengono che da sempre Salsomaggiore è stata la sede più adatta ad ospitare il concorso. Non solo per il legame con la famiglia Mirigliani (ora è Patrizia la patron di Miss Italia, il padre Enzo, molto anziano, ha avuto un’onorificenza “per aver contribuito con il suo concorso ad illustrare e a valorizzare la città e le sue caratteristiche peculiari”) e le intercorse collaborazioni avvenute, ma anche per la capacità di gestione della manfestazione da parte del Comune stesso. Ciò che è sempre emerso è un clima di grande accoglienza per le miss, per gli ospiti, per la stampa e per i turisti. E questo è un importante segnale di organizzazione. E poi numerose sono le voci che raccontano di splendide serate di gala all’Hotel Milano, dove i nostri amati vip esibiscono il loro look all’ultima moda tra buffet e champagne, cercando l’occhio delle telecamere e le macchine fotografiche dei paparazzi appostati. Miss Italia è diventato ormai un appuntamento imperdibile. La sua prima edizione è del 1939ma al tempo si chiamava “Cinquemila lire per un sorriso” – e nacque dalla mente di Dino Villani per sponsorizzare una marca di dentifricio. Non ci sono sfilate, ma vince la foto della più bella. Dopo la guerra il concorso riprende nel 1946 e diventa Miss Italia. Stresa è la sede di svolgimento, e le miss finalmente sfilano in passerella. L’edizione del 1950 è famosa perchè va in onda per la prima volta in radio e Duilio Coletti ne ricava anche un film con Gina Lollobrigida, Richard Ney e Constance Dowling. Ma è nel 1979 che il concorso arriva in tv, prima su alcune emittenti locali, poi nel 1981 su Canale 5. La Rai se l’aggiudica nel 1988 e da allora resta figlio della tv di stato. Da sempre Miss Italia suscita numerose polemiche, tant’è che nel corso del tempo sono stati effettuati diversi cambiamenti. Dal 1990 sono state abolite le misure delle partecipanti, e poi dal 1994 anche le donne sposate o madri possono parteciparvi. Nel 1987, infatti, Mirca Viola vinse ma fu poi squalificata perchè già mamma. Nel 1996 viene eletta la prima Miss Italia di colore, Denny Mendez, praticamente poi di fatto scomparsa dalla Tv. Nel 2007, addirittura, le miss stesse hanno protestato per il peso dato al loro lato B. Ma come dimenticare le lacrime delle vincitrici e delle escluse, le quasi miss che nel loro appello hanno chiesto di non essere votate, quelle che hanno partecipato per caso e quelle che hanno sperato di diventare famose. Ma quante ragazze alla fine sono vincenti?

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

One Comment

  1. Pingback: Montecateni Terme ospiterà Miss Italia 2011 | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *