Muore Nilla Pizzi, regina di Sanremo

By on marzo 12, 2011
nilla pizzi a sanremo

Ci sono personaggi importanti che non si possono dimenticare perchè inevitabilmente hanno lasciato il segno. In questo caso si tratta di un’icona della musica italiana, Nilla Pizzi. E’ di oggi la notizia della scomparsa della celebre cantante. Perchè riportarla in un blog di televisione? Perchè Nilla Pizzi è strettamente un personaggio pubblico a tutto tondo e soprattutto perchè è stata una delle vincitrici indimenticabili della kermesse canora più in voga ancora oggi, il Festival di Sanremo! Era il lontano 1951 quando Nilla Pizzi vinse il suo primo Festival di Sanremo con un brano diventato leggenda: “Grazie dei fior“. Un altro successo della cantante tipicamente sanremese è “Vola colomba vola“, altro brano entrato ufficialmente nella storia della musica italiana. Per non parlare di “Papaveri e papere“, “Una donna prega“, brani che hanno fatto cantare una intera generazione e che sono rimasti impressi nell’immaginario collettivo come simboli della bella canzone italiana. E’ stato l’agente televisivo Lele Mora (La Pizzi era una sua assistita) a riferire della morte della celebre cantante che si apprestava a compiere un’età importante:92 anni.

L’abbiamo vista come ospite d’eccezione al Festival di Sanremo che fu condotto da Antonella Clerici e fu un’immagine dell’artista davvero commovente. Vederla eccezionalmente duettare in quel Sanremo con la cantante Carmen Consoli è stato un bellissimo momento di televisione. Faceva molta tenerezza vedere Nilla Pizzi in quell’occasione essere accompagnata sia all’entrata che all’uscita della sua esibizione perchè quasi non si reggeva in piedi. La cosa più bella, però, è stata non notare MIMINAMENTE un calo di energia nella sua performance canora e con la sua voce bellissima ci aveva ancora una volta incantato magicamente come quel primo Sanremo in cui cantò “Grazie dei fior“.

About Giuseppe Marco

Autore, redattore, giornalista. In una parola "un creativo" della televisione. Si laurea in Scienze della Comunicazione. Al lavoro di analista tv, affianca la frequentazione del Master per autori tv e ha modo di studiare con E. Menduni e C. Freccero. Firma come autore due edizioni dell’Annuario della televisione e in seguito arriva l’esperienza con “Moltomedia”, il laboratorio creativo di Mediaset. Il suo “format crossmediale” viene selezionato dal team Mediaset come uno dei progetti vincitori e inizia il suo percorso di lavoro come autore, che porterà alla realizzazione di un prototipo del progetto. Attualmente lavora in trasmissioni televisive delle reti Mediaset.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *