“Non è la rai special”. Emanuela Panatta: da adolescente “molleggiata” ad attrice di teatro e scrittrice

By on marzo 30, 2011

text-align: justify”>emanuela panattaIl 4 Aprile è vicino e i fans attendono con ansia il ritorno sul piccolo schermo delle repliche di “Non è la rai che andranno in onda su Mediaset Extra. Torno ad occuparmi in un’altra delle puntatine della rubrica “Non è la rai special” di una delle “colonne” che furono, del programma di Gianni Boncompagni. Riflettori accesi su Emanuela Panatta, riconoscibile caschetto biondo, “molleggiata” come poche e con una risata inconfondibile. Era questo il biglietto da visita di una delle ragazze di Non è la rai più amate ai tempi del programma. emanuela panatta e pamela petrarolo FotoL’amica storica di Pamela Petrarolo, la stellina numero due, dopo Ambra Angiolini. Emanuela esordisce nel programma “Bulli e Pupe“, dove fin da subito si distinguerà dal mucchio, per le sue grandi doti di ballerina. Subito dopo, entrerà a fare parte della seconda edizione di “Non è la rai” e vi rimarrà fino alla terza. La partecipazione di Emanuela è caratterizzata da molte esibizioni tutte mirate a mettere in piena evidenza le potenzialità da ballerina. “Fatalità”, “I love to love”, sono i brani più rappresentativi che hanno visto la nostra Emanuela esibirsi sul palco di “Non è la rai“. Resta memorabile la sua esibizione in “Physical” in cui vestita in abbigliamento ginnico si cimenta in una coreografia entusiasmante che è da monito per il telespettatore a ripetere gli stessi passi in contemporanea. emanuela panatta FotoLa Panatta è nota per avere anche fatto parte ai tempi di “Non è la rai” di un gruppo amatissimo dai fans del programma che vedeva esibirsi in quartetto, Emanuela assieme a Angela Di Cosimo, Pamela Petrarolo e Eleonora Cecere (“Strapazzami di coccole” resta impressa ancora nella memoria di piccoli e grandi fans della trasmissione). Emanuela Panatta ha dalla sua un grande primato, segno di quanto potesse essere amata.

Una vicenda che ai tempi del programma ebbe l’attenzione di molti giornali. Un fans (Walter Mastacchini), pur di conoscere la sua beniamina Emanuela, fece la pazzia di percorrere a piedi il tragitto Savona-Roma. Una passeggiata, insomma. Per questo motivo venne fatto entrare in studio (fu un pò l’apripista all’ingresso dei fans all’interno del programma) per potere incontrare di persona il suo sogno, Emanuela Panatta. Nonostante il grande successo personale, Emanuela deciderà di lasciare il programma e di non partecipare alla quarta edizione, lasciando un enorme vuoto nel cuore di tutti i suoi innumerevoli affezionati ammiratori. Il motivo per cui Emanuela lasciò il programma pare fosse legato ad una sua partenza per gli Stati Uniti, al fine di migliorarsi nella danza e continuare i suoi studi. In seguito arrivarono molte partecipazioni in qualità di ballerina a programmi televisivi come “Numero Uno” (assieme a lei ci sarà anche Alessia Gioffi), “Per tutta la vita”, “Il paese delle meraviglie”. La grande occasione di Emanuela arriverà ancora una volta grazie a Gianni Boncompagni che la vorrà come prima ballerina per il programma “Crociera“. Peccato che l’opportunità di grande visibilità per Emanuela si rivelerà un buco nell’acqua, visto che a causa di ascolti molto bassi, il programma chiuderà dopo soltanto una puntata.

Emanuela negli anni studierà tantissimo e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. La pronuncia tipicamente romana dei tempi di Non è la rai lascerà spazio a una dizione perfetta, tanto che la Panatta sarà impegnata sia in conduzioni televisive che poi in ruoli di attrice, forse la vera passione della ragazza. Condurrà sulla ex Tmc, il programma “Cartoon Network” e sarà anche inviata nel programma Rai,La casa dei sogni” condotto da Milly Carlucci. I ruoli come attrice inizieranno con “Farfalle“, un film tv in onda sulle reti Mediaset e poi è la volta di “Turbo“, questa volta sulle reti Rai, in cui ha un ruolo di spicco e reciterà assieme ad Anna Valle. “Carabinieri”, “Tutti i sogni del mondo”, “Un ciclone in famiglia” sono gli altri titoli delle serie tv a cui ha partecipato la versatile Emanuela Panatta. emanuela panatta FotoIl suo grande amore sembra negli ultimi anni essere proprio il teatro. Scopriamo una artista eclettica che ha anche una grande passione per la scrittura, visto che scriverà sceneggiature, testi teatrali e pubblicherà anche il suo libro, presentato recentemente a Domenica Cinque“, nel corso dell’ospitata dedicata al fenomeno “Non è la rai.

La Panatta di oggi è cresciuta moltissimo artisticamente e accantonata un pò la televisione si dedica principalmente al teatro impegnato, oltre che all’insegnamento di danza e di recitazione che nel corso degli anni non avrebbe mai abbandonato. La sua vita privata, invece, la porterà lontano da Roma e sembra, infatti, che attualmente Emanuela abiti a Torino, una scelta fatta per amore. Meriterebbe molto di più dal punto di vista professionale, vista la crescita che negli anni, grazie a costanza, impegno, studio e sacrificio, ha visibilmente mostrato, rispetto ad altre sue ex colleghe che sono rimaste ferme ai tempi di “Non è la Rai“.

About Giuseppe Marco

Autore, redattore, giornalista. In una parola "un creativo" della televisione. Si laurea in Scienze della Comunicazione. Al lavoro di analista tv, affianca la frequentazione del Master per autori tv e ha modo di studiare con E. Menduni e C. Freccero. Firma come autore due edizioni dell’Annuario della televisione e in seguito arriva l’esperienza con “Moltomedia”, il laboratorio creativo di Mediaset. Il suo “format crossmediale” viene selezionato dal team Mediaset come uno dei progetti vincitori e inizia il suo percorso di lavoro come autore, che porterà alla realizzazione di un prototipo del progetto. Attualmente lavora in trasmissioni televisive delle reti Mediaset.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *