The good wife, domani gli ultimi episodi

By on marzo 25, 2011
the good wife

Finisce domani sera The good wife, il procedural drama trasmesso in prima visione assoluta da Rai2 tutti i Sabato sera dopo Criminal Minds. In effetti, si tratta di un semplice arrivederci perché, non solo la serie è stata confermata per una seconda stagione ma in America è considerata un successo. Anche in Italia, seppure l’infelice posizionamento in palinsesto, The good wife è riuscita a ritagliarsi un suo spazio, arrivando a una media di ascolti più che dignitosa (in media poco sotto ai due milioni). Con l’augurio che in futuro rai2 le riservi uno spazio più consono, faccio un plauso  a questa interessante e ben interpretata serie in cui, paradossalmente ci ho intravisto un pizzico di Rubygate.

L’avvocatessa Alicia Florrick (interpretata da Julianna Margulies) torna a lavoro dopo che suo marito politico viene arrestato per corruzione e scandali sessuali con minorenni (vi ricorda qualcuno???). La ripresa non sarà facile ma la passione per il suo lavoro e l’amore per i suoi figli, le daranno la forza per andare avanti, incurante dei pregiudizi che la sovrastano. Alicia riuscirà a farsi valere in un ambiente competitivo e ostile e nello studio dove lavora incontrerà anche un vecchio amico speciale. Ma cosa succederebbe se suo marito fosse stato vittima di un complotto e quindi innocente? Le ultime puntate di domani faranno luce su questo enigma ma vedranno la nostra protagonista di fronte a una scelta ardua tra cuore e razionalità.

La serie è lontana anni luce dalle atmosfere surreali che tanto apprezzavo in Ally McBeal, anch’esso ambientato in uno studio di avvocati. Tuttavia, mantiene un ritmo e una veridicità nelle storie che tratta davvero notevoli. E’ uno di quei telefilm che cominci a guardare per caso e ti ritrovi a voler sapere come finisce ed è encomiabile lo sforzo di trattare casi dove la risoluzione non è mai ovvia, né scontata. La regia ti fa entrare nel vivo del caso sin dal primo minuto e ti tiene nel dubbio fino all’ultimo. In più, il cast è davvero di alto livello e tra i vari protagonisti spicca una Christine Baranski (nel ruolo di Diane Lockhart) in stato di grazia. Avrei dato più risalto alla storyline verticale della protagonista (ossia quella che lega tutta la serie tramite le sue vicende sentimentali) e più intreccio narrativo ai personaggi di contorno. Ribadisco infine, la mia riflessione sulla scelta opinabile di palinsesto di Rai2 e nessuno mi toglie dalla mente che The good wife, in un’ altra situazione, avrebbe potuto bissare il successo del primo Dottor House.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

2 Comments

  1. Pingback: Ottava stagione a rischio anche per Dr. House M.D. | LaNostraTv

  2. site click

    gennaio 20, 2013 at 16:17

    You have published a great website.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *