Belen la star arriva anche nelle sale cinematografiche: “Ma ho un cuore più grande del mio lato B”

By on aprile 14, 2011
foto showgirl belen rodriguez

text-align: center;”>foto showgirl belen rodriguez

E’ dappertutto, e ovviamente non poteva mancare anche sul grande schermo. Belen Rodriguez (nella foto in una scena del film, ndr) è infatti protagonista della commedia italiana Se sei così ti dico sì al fianco di Emilio Solfrizzi. Diretto da Eugenio Cappuccio e prodotto da Antonio Avati, il film si ispira alla vita di una star per eccellenza. La trama è alquanto semplice: ambientato tra l’Italia e il Texas, racconta dell’incontro tra il cantante pugliese Piero Cicala che deve partecipare a una trasmissione tv e la diva internazionale Talita Cortes, di passaggio a Roma. Un incontro fatale, che cambierà la vita di entrambi. E chi meglio della bella argentina poteva interpretarlo? A dire il verò, pur catalizzando l’attenzione di moltissimi uomini e l’ammirazione di tante donne, Belen si è un po’ raccontata, ironizzando e mostrando di “saperci fare” con molto semplicità. “Io non sono una alla Paris Hilton, sono una donna vera, normale, non una superstar. Con dei valori, a cominciare dal rispetto per le persone. Io ho una vita, e ho un cuore: sicuramente più grande del mio lato B. Lo vedo un po’ sceso, devo andare in palestra. Davvero, c’è un po’ di cellulite”, dice poi di fronte gli occhi sbigottiti dei presenti in sala stampa.

“La superbia è il peggior peccato che si possa commettere. Non che io sia una Santa Maria: ma sono più fragile del personaggio – rivela -. Mi ci riconosco solo quando sorrido”. Di fatto, però, Belen è una delle protagoniste assolute della vita mondana di questi anni Dieci. “Una certa paura che ti prende quando smetti di lavorare e sei sola, quando torni a essere te stessa, quando non devi sempre sorridere come quando sei in pubblico. E poi l’essere sempre in ritardo. Io ad esempio da quando ho vent’anni vorrei avere un bambino, mia madre mi ha partorito a ventun anni e mi ha sempre sostenuto. Vorrei diventare mamma da giovane: ma poi arriva sempre un nuovo contratto, e la cosa viene rimandata”. Poi ammette di aver avuto non poche difficoltà a interpretare la parte: “Eugenio, sul set, mi diceva soprattutto di stare ferma (io gesticolo continuamente) e di parlare con gli occhi. E’ quello che ho cercato di fare. Però ancora oggi quando mi chiamano attrice mi viene da ridere; e quando mi rivedo sullo schermo non mi piaccio mai. Ma mentre fare tv è un mestiere, recitare è qualcosa di più: una cosa che mi emoziona tanto. Dai tempi dell’Isola dei famosi a oggi credo di aver proceduto step by step, senza saltare molti gradini”.

Insomma, nel tempo Belen dimostra di sapere bene cosa vuole nella vita. E alla fine piace al pubblico italiano, come dimostrano le parole dello stesso Avati in riferimento alla contemporanea uscita col film di Nanni Moretti sul papa: “Loro habemus papam, ma noi habemus Belen”. E così sia.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

One Comment

  1. ekto01

    aprile 15, 2011 at 14:39

    E piace sì al pubblico italiano: non è finta come tante starlette, e in questo film dimostra di sapersi impegnare in qualcosa di più grande di lei. Può essere discussa e spesso criticata giustamente, ma è il pubblico che vuole campare di gossip, questo bisogna riconoscerlo. Per il resto, questo film è veramente qualcosa di inaspettato, una piccola perla in questi tempi amari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *