Dopo la prima. Grey’s anatomy l’episodio musical

By on aprile 7, 2011
grey's anatomy music event

Si stappano bottiglie in casa ABC, dove la puntata speciale in stile musical di Grey’s anatomy ha sbancato l’auditel americano. 13 milioni di telespettatori (circa il 30% in più rispetto alla settimana scorsa),  hanno assistito giovedì 31 Marzo alla diciottesima puntata della settima serie, dichiarando ufficialmente aperta la musical mania. Dato il successo infatti, è molto probabile che l’esperimento venga ripetuto anche in altri telefilm. I prossimi dovrebbero essere Dr. House e 90210 e per quest’ultimo sembra che i fans stiano raccogliendo firme sul web. Tornando a Grey’s, bisogna dire che, seppure non tutti i protagonisti fossero all’altezza della situazione, l’episodio nel suo complesso funziona. Il cambio di registro narrativo rende la situazione forzata e qualche volta ridicola ma è solo questione di abitudine. In altre parole, l’episodio arranca ma si lascia vedere e il patetismo è lo stesso di sempre (niente dottori che ballano nei corridoi in stile Glee). E’ evidente lo sforzo registico di rendere la cosa meno invasiva possibile e aiutano le canzoni già sentite nelle precedenti serie e quindi in linea con il contesto. Tra queste si distinguono How to save a life dei The Fay (giusta ma cantata malissimo) e The story di Brandy Carlyle ( ben interpretata da Sara Ramirez, l’unica con notevoli doti vocali). ATTENZIONE: Dopo il salto, spoiler sulla trama dell’episodio.

Kallie e Arizona sono vittime di un tragico incidente d’auto. Un camion le lancia fuori strada nel bel mezzo di una proposta di matrimonio. Kallie non ha il tempo di formulare una risposta, che si ritrova fuori la macchina in stato di shock e con fratture multiple. Sia il cervello che il cuore sono compromessi e il bambino che porta in grembo è in serio pericolo di vita. E’ a questo punto che lo stato confusionale di Kallie, la porta ad avere delle visioni in cui le persone (tra cui lo spirito di se stessa), cantano al posto di parlare. Questo il pretesto con il quale al Seattle Grace hospital, la musica prende il sopravvento. Mentre tutti i medici sono intenti ad aiutare Kallie (ritorna anche la dottoressa Eddison Montgomery, trasferita a Private Practice), li ascoltiamo cantare i loro sentimenti e le loro paure. Tutti temono per la vita della loro collega, soprattutto Arizona e Mark, migliore amico di Kallie, nonché padre del bambino che porta in grembo. La situazione si aggrava e i medici non riescono a trovare un piano comune senza conseguenze rischiose. Sarà Cristina Yang a trovare una soluzione, mettendosi contro la dottoressa Altman. Alla fine Kallie si risveglia, il bambino nasce e Arizona ha la sua risposta riguardo la proposta di matrimonio. Almeno questa, ve la lascio scoprire da soli.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

One Comment

  1. Pingback: Grey’s Anatomy chiude la produzione all’ottava serie | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *