Invasioni Barbariche e Pesci d’Aprile

By on aprile 2, 2011
daria-bignardi

Daria Bignardi, conduttrice de “Le Invasioni Barbariche” ha barbaramente fatto vittima di un clamoroso Pesce d’Aprile il sindaco di Firenze Matteo Renzi. Ospiti della serata sono stati oltre al primo cittadino fiorentino, Don Andrea Gallo, lo scrittore Folco Terzani e il comico milanese Enrico Bertolino, e alcuni altri interventi. Se Ryanair ha proposto “voli senza bambini”, e Ikea ha lanciato l’innovativo seggiolone per cani chiamato “Hundstol”, la nobile Daria non si è fatta sfuggiere l’occasione, architettando uno scherzo, forse tra i più riusciti di ieri. Ma com’è andata?

Le Invasioni Barbariche Foto“E’ arrivata un’ansa che ti riguarda” inizia a leggere Daria al suo ospite, durante l’intervista: “Finché la sinistra sarà in mano a queste persone non vedo via d’uscita. Se la leadership passasse ad un giovane intelligente e moderato come Matteo Renzi ne potremmo riparlare”.

Sindaco di Firenze FotoCitando così l’anticipazione di un’intervista del Giornale dove il direttore Sallusti domanda al Premier Berlusconi come “svelenire il clima di odio” che pervade la politica italiana. Sottolineando l’apprezzamento di Berlusconi per il sindaco di Firenze (nella foto a destra), Daria continua la lettura dell’agenzia ansa, ma aggiungendoci questo: “Mi piacerebbe sfidarlo alle prossime elezioni”: lasciando così sbalordito il suo ospite.

Ma la Bignardi non si ferma qui e continua, recitando una, completamente inventata, notizia ansa: “E’ un bravo ragazzo, ha del talento. Quando è venuto ad Arcore mi sono permesso di dargli un consiglio per rinfrescare la sua immagine, un po’ ingessata. Gli ho detto: sorrida, si faccia vedere in giro con tante  belle ragazze e racconti un po’ di barzellette. E, soprattutto, non si lasci contagiare dalla tristezza che affligge i suoi colleghi della Sinistra”. Il Premier ha concluso: La mia casa per lui è sempre aperta“. Bignardi pescatrice Foto

A questo punto Renzi stupito e ingenuo, ridendo, ha pensato a replicare“Questa agenzia è strepitosa.  Non mi ha mai detto che la mia immagine è ingessata, magari lo pensa davvero, magari lo è anche. Era un altro che ha visto secondo me, non vorrei mi avesse confuso con Emilio Fede. Solo una cosa condivido: Berlusconi ha sempre saputo dire agli Italiani parole di ottimismo. Anche a vuoto, ma ha sempre avuto questa capacità, del resto nasce come uno che ha sempre venduto, ha l’immagine del grandissimo venditore. Io penso che invece la sinistra troppo spesso sia triste. Penso però che nel mio modello di sorriso e felicità non bisogna essere accompagnati dalle belle ragazze ma di vivere la vita in maniera piena”. A questo punto, la Bignardi svela il colpo o meglio molla la rete, che ha accalappiato il povero sventurato, che in una grassa risata dichiara:“Ci son cascato come un fesso. Quando ho sentito dire la mia casa è sempre aperta mi son detto: (cogliendo l’occasione e sfruttando la situazione) devo chiedere ancora 100 milioni per il teatro della musica di Firenze….”

Insomma anche se tra gli ospiti c’era Bertolino, questa volta il vero comico di serata è stata la Bignardi!

About PierPaolo

Nel 2010 si avventura nella Redazione "Iene" di Mediaset. Tra il Giugno 2010 e l’Aprile 2009 collabora a diversi eventi con scopo benefico per “La città della Speranza” e per i bambini della Costa d’Avorio. Partecipa alla Giuria della manifestazione nazionale di “Miss Italia 2008”. Nel 2007 si laurea in Giurisprudenza e dal 2002 sfila come Modello per le scuderie di alcuni marchi dell’Alta Moda Milanese. Gli anni a precedere lo vedono impegnato come atleta in numerosi sport. Ironia, sagacia e curiosità lo contraddistinguono.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *