La Rai “boccia” X-factor? SkyUno ne compra i diritti

By on aprile 8, 2011
X-Factor-Facchinetti-anteprima-400x266-291240

text-align: center;”>Francesco Facchinetti X Factor RaiDue SkyUno Foto

Adesso è ufficiale. La Raiforse complice l’evidente calo di audiencenon ha comprato i diritti per la nuova edizione di X-factor, il talent show che per quattro anni è stato programmato dal secondo canale e che ha lanciato diversi cantanti tra i quali Giusy Ferreri, Marco Mengoni, Noemi e Nathalie. La prossima edizione dello show presentato da Francesco Facchinetti si sposta sul canale SkyUno, ma è ancora presto per sapere nei dettagli programmazione e composizione della giuria. Quasi sicura l’assenza di Mara Maionchi, che dopo i successi con Amici sarebbe propensa a restare nel programma condotto da Maria De Filippi. “La mia decisione era quella di fare Amici e la confermo – ha detto –. Poi, certo, se Maria non mi volesse più… ci penserò”. La Maionchi è peraltro impegnata nelle attività con la sua etichetta indipendente Non ho l’età. Si attende dunque un restyling per X-factor, a partire proprio dalla sua struttura. Meno reality e maggiore attenzione alla musica, più in linea con il format originale inglese.

Dovrebbe invece tornare Morgan, che dopo l’intervista sull’uso terapeutico della droga potrebbe essere “recuperato” a far parte della giuria. Sarebbe oltretutto una scommessa vincente, visto il grande successo che il musicista brianzolo ha riscosso nelle tre edizioni cui ha partecipato. Il nuovo X-factor prevede però costi abbastanza elevati, e la rinuncia della Rai si deve anche alla mancanza di fondi per sostenere le spese. Il gruppo Murdoch è sicuramente più economicamente potente, e Tom Mockridge, il plenipotenziario di Sky Italia, ha i mezzi ed è ben fornito riguardo la rete promozionale che potrebbe coinvolgere persino i 5mila negozi del gruppo sparsi per l’Italia. D’altronde a favore di Sky ci sono alcuni numeri che parlano da soli: SkyUno ha incrementato del 30% l’indice di ascolto solo negli ultimi tre mesi, anche a fronte delle novità del palinsesto che ha messo in onda. C’è però da dire che l’operazione è rischiosa: nessuna edizione di X-factor viene trasmessa nel mondo da una paytv. La soluzione ideale, a questo punto, sarebbe l’approdo di Sky sul digitale terrestre, cosa peraltro già richiesta dal gruppo Murdoch.

Vedremo cosa succederà. Ma cosa ne pensa il conduttore Francesco Facchinetti che oltretutto ha un contratto con la Rai – di questo spostamento? Da quel che si vocifera non sembra così felice all’idea. Prima della definitiva acquisizione dei diritti da parte di Sky aveva dichiarato: “Posso dire che se la Rai si facesse scappare X-factor non sarebbe una bella cosa. Lo sentivo come un mio vestito e un vestito di Rai2. La potenza mediatica di una tv in chiaro come la Rai ha dato una bella ventata di aria nuova alla musica italiana giovane. Penso ai talenti che il programma ha lanciato, tre su tutti: Giusy Ferreri, Noemi e Marco Mengoni. Ma quel che è fatto è fatto. Troppo tardi, caro Francesco!

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

3 Comments

  1. Aki

    aprile 9, 2011 at 07:07

    Finalmente “X Factor” alzerà lo standard di qualità… La Rai lo stava ammazzando…

  2. Pingback: Massimo Liofredi: “X Factor è un ottimo prodotto ma costa troppo” e conferma un nuovo Talent Show per Rai Due | LaNostraTv

  3. Pingback: UK: X-Factor ridicolizza una donna con problemi mentali | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *