L’ascensore sigla i successi di Zelig e di Montalbano. Bonolis e il suo senso della vita scendono ai piani bassi!

By on aprile 6, 2011

Seconda puntatina della mia nuova rubrica, inaugurata la scorsa settimana. Si chiama “L’ascensore” ed è una presentazione in chiave inedita dei “sali-scendi” della nostra televisione. Un sali-scendi, naturalmente, determinato dal termometro dell’Auditel. L’ascensore potrà condurre nell’Olimpo degli dei, oppure in un buio scantinato! Saranno le trasmissioni e il loro successo di ascolti a determinare il destino dei personaggi televisivi del momento!

Chi finirà nell’Olimpo degli dei questa settimana? Ovvero chi sarà nei piani alti? Scopriamolo subito, iniziando dal terzo posto, fino ad arrivare al primo classificato!

mentana tg la 7 Foto3) Al terzo posto della nostra classifica di questa settimana si piazza Enrico Mentana, direttore del Tg la 7. Il suo telegiornale, oltre ad avere più credibilità del Tg1 (ce ne vuole molto?), è molto apprezzato sia dal punto di vista qualitativo che sul piano degli ascolti. E’ di questa settimana il record assoluto con il 10,3% di share! Enrico Mentana, ricordiamoci che è riuscito a dare una immagine credibile al Tg 5, a portare al successo una trasmissione come “Matrix” e oggi a continuare a brillare nella piccola La 7! Il suo successo? Meritato!

zelig cortellesi bisio Foto2) Al secondo posto, finisce una delle coppie più amate in questa stagione televisiva che si avvia alla conclusione. Lui è Claudio Bisio, da anni autentico mattatore di “Zelig” e lei è il nuovo eccellente acquisto di Mediaset, Paola Cortellesi. Una coppia che è stata premiata dagli ascolti e che ha chiuso una stagione trionfale del programma comico di Canale 5 che all’ultima puntata totalizza il 24,59% di share. Anche in questo caso la qualità alla conduzione è stata premiata!

1) Al primo posto del nostro Olimpo degli dei c’è ancora lui, Il Commissario Montalbano. Luca Zingaretti, ormai da tutti conosciuto come il “Montalbano di casa nostra“, riesce per l’ennesima volta (con quattro puntate programmate questa stagione televisiva) a raggiungere numeri impressionanti, degni di un programma evento. L’ultima puntata chiude un ciclo trionfale e conquista il 32,45% di share.

Chi sarà caduto, invece, in disgrazia questa settimana per il pubbico italiano finendo nello scantinato? Conosciamo subito la classifica dei piani bassi!

3) Al terzo posto si classifica Maurizio Costanzo che proprio non riesce a decollare con il suo nuovo programma “Maurizio Costanzo talkche oscilla tra il 3%-4% di shareCostanzo, dal suo arrivo in Rai, non è riuscito a farsi amare dai telespettatori, incassando un insuccesso dietro l’altro. Prima “Bontà sua“, poi “Bontà loro” e si pensava che il problema fosse la fascia oraria in cui andavano in onda le trasmissioni (poco adatta a Costanzo, anche a detta della stessa Maria De Filippi). Cambiata fascia oraria, non cambia il risultato. Flop!

il contratto gente di talento Foto2) Il secondo posto dei piani bassi viene inesorabilmente conquistato da Sabrina Nobile. Il suo programma “Il contratto-gente di talento” (di cui spesso ci siamo occupati su queste pagine) doveva essere una novità e si è rivelato, al contrario, un clamoroso insuccesso. Programmato inizialmente in Prime time, a causa di ascolti nettamente al di sotto delle aspettative previste (il programma è arrivato a toccare l’1% di share), è stato spostato nella meno pregiata fascia del daytime. Il risultato, anche in questo caso, non cambia. Il pubblico boccia l’idea che sta alla base del format e senza possibilità di appello per l’ex iena Sabrina Nobile!

1) Al primo posto finisce (e dispiace dirlo, anzi scriverlo) Paolo Bonolis, assieme al fido compagno di avventure catodiche Luca Laurenti. Il suo programma “Il senso della vita” che va in onda in Prime time su Canale 5 non riesce a fare breccia nel cuore dei telespettatori. In particolare, l’ultima puntata andata in onda conquista l’11,90% di share, numeri di certo non riferibili agli obiettivi che si prefissa una rete ammiraglia. Nonostante il palese insuccesso, Paolo Bonolis sembra non essere così dispiaciuto e ritiene che il risultato ottenuto, rientri in quelle sue aspettative che puntano più sulla qualità che sulla quantità. Contento lui!!

About Giuseppe Marco

Autore, redattore, giornalista. In una parola "un creativo" della televisione. Si laurea in Scienze della Comunicazione. Al lavoro di analista tv, affianca la frequentazione del Master per autori tv e ha modo di studiare con E. Menduni e C. Freccero. Firma come autore due edizioni dell’Annuario della televisione e in seguito arriva l’esperienza con “Moltomedia”, il laboratorio creativo di Mediaset. Il suo “format crossmediale” viene selezionato dal team Mediaset come uno dei progetti vincitori e inizia il suo percorso di lavoro come autore, che porterà alla realizzazione di un prototipo del progetto. Attualmente lavora in trasmissioni televisive delle reti Mediaset.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *