L’autore di Centocinquanta: “Non perdonerò mai Pippo Baudo!”

By on aprile 16, 2011
centocinquanta-flop-autore-contro-pippo-baudo-che-ha-sputato

text-align: center;”>Centoncinquanta Pippo Baudo e Bruno Vespa RaiUno Foto

Se l’intento del programma e dei conduttori era rimanere nella storia della Tv o contribuire -a suo modo- ai festeggiamenti per il 150° anniversario della nostra nazione, è stato un fiasco totale: appena 2.947.000 spettatori (share del 12,13%) per l’ultima puntata del programma, che è risultato eccessivamente lungo e alquanto noioso. A creare scalpore, però, due episodi che non saranno di certo passati inosservati agli occhi dei telespettatori. Del primo, ve ne avevamo già parlato: Vespa, uno dei due frizzanti conduttori, era andato su tutte le furie quando era comparsa l’immagine di Michele Santoro a rappresentanza della categoria dei giornalisti Rai. Il secondo, invece, vede protagonista l’altro conduttore, il buon vecchio Pippo Baudo.

Pare infatti che il conduttore abbia indirizzato uno sputo all’autore del programma, Claudio Donat Cattin, autore fidato di Bruno Vespa nonchè capostruttura da oltre vent’anni in Rai, il quale dichiara a Oggi“Lo sputo di Pippo Baudo? E’ un episodio assurdo, che non voglio commentare perché si commenta da solo. Per me la vicenda si è chiusa lì. Metto una pietra sopra allo sputo e al mio rapporto con Baudo. Come si può perdonare un simile gesto?. Continua Cattin: “Lo sputo non mi ha colpito ma resta un comportamento allucinante, seguito peraltro da una raffica di insulti che non avevano alcuna motivazione. Baudo lo conosco da vent’anni, abbiamo sempre avuto uno splendido rapporto. Ma da quando lavoravamo a Centocinquanta ce l’aveva con me. Forse aveva capito che non condividevo alcune sue scelte, il suo metodo autoritario. Evidentemente, in questa fase della sua vita gli è difficile accettare le critiche.

Pippo Baudo Centocinquanta RaiUno FotoIl giornalista gli chiede anche se sarebbe pronto a perdonare il gesto di Baudo“So che ha detto a Vespa che sarebbe pronto a scusarsi. Ma, sinceramente, non mi interessa“, risponde Cattin. Il conduttore potrebbe inoltre anche essere destinatario di una multa intorno ai 100 mila euro e verrà comunque ascoltato dai vertici della Rai (“Posso avere sbagliato, ma la provocazione è stata pesante. Dare del mafioso a me che dalla mafia ho persino subito un attentato!”), ma c’è anche l’aggravante della recidiva: anni fa, durante una diretta di Domenica In, Pippo, fortunatamente non inquadrato in quel momento, avrebbe risposto con uno alle raccomandazioni dell’autore Paolo Taggi, che da allora viene affettuosamente chiamato alla napoletana “t’aggia sputa'”.

O’ Pippo, ma non sarebbe meglio dedicarsi a tutt’altre attività dopo così tanti anni di onorata carriera, dopo i tanti recenti flop e lasciarci liberi dalla tua oppressiva presenza?

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

One Comment

  1. Pingback: Torna Sfide su Rai3 dedicata ai 150 anni di Unità e alla Nazionale | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *