No ordinary family quasi cancellato

By on aprile 3, 2011
No ordinary family cancellato

Tempi duri per i supereroi del piccolo schermo. Mentre al cinema si moltiplicano i protagonisti dai poteri speciali (dal prossimo Capitan America allo smollato Stretch Armstrong con Taylor Lautner di Twilight), in tv il genere non raccoglie consensi. E dopo la chiusura di Heroes e il flop di  Fringe, un altro serial è a serio rischio di cancellazione. Si tratta di No ordinary family (tutti i mercoledì sui canali Fox di Sky), cominciato con ottimi ascolti sia in America che in Italia, che ha visto il suo pubblico calare di puntata in puntata, rendendo improbabile la possibilità di un suo proseguimento. Anche se non è arrivata ancora una notizia ufficiale, qualche indizio è già nell’aria. La prima serie finirà due puntate in anticipo e i protagonisti Michael Chiklis e Julie Benz hanno già firmato un’esclusiva con la CBS per prendere parte ai pilot di due nuove progetti che cominceranno a Settembre. Infine, sembra che le scenografie siano già state smantellate. Tutto lascia pensare che No ordinary family sia giunta al capolinea dopo una sola stagione, tanto che in America, i fans della serie hanno lanciato una campagna pro rinnovo, chiedendo aiuto addirittura ai produttori di snack alla nocciola, spesso nominati all’interno dello show. Nell’attesa di una conferma o smentita, il 6 Aprile sera su Fox, andranno in onda gli ultimi episodi in contemporanea con gli Stati Uniti (il 13 Aprile la versione doppiata in italiano). Sarà addio o arrivederci?

Una tranquilla famiglia americana, composta da madre- scienziato di successo, padre- collaboratore della polizia frustrato e due figli adolescenti, scopre di aver acquisito poteri sovrannaturali, in seguito ad un incidente aereo. Questa nuova dimensione entusiasmerà la famiglia e sarà motivo di coesione e riavvicinamento. Purtroppo a tutto c’è il rovescio della medaglia e nuovi problemi e nuove responsabilità metteranno tutta la famiglia a dura prova. Questo in poche parole, il sunto di No ordinary family, il serial che nelle intenzioni vorrebbe mescolare il genere fantasy con la commedia, senza rinunciare ad un pizzico di dramma. Il cocktail potrebbe funzionare e anche l’idea di base (anche se piena di rimandi) è piuttosto originale. In più, il risultato è un buon prodotto, con effetti speciali rifiniti nel dettaglio e una sceneggiatura solida. Ad una prima visione insomma, niente di male e soprattutto, niente che lasci prevedere un flop di tale entità. Se però, proviamo a fare una comparazione con altri telefilm di successo, forse possiamo azzardare delle ipotesi. Nessuna presenza di personaggi insoliti e scomodi come succede in Glee o Grey’s, poca ironia dissacrante nei testi come in Desperate o Dottor House, poco mistero e intrigo come in Lost. Una sola buona idea di base non basta a fare un’intera serie e la fidelizzazione del pubblico è un processo delicato e difficile. In altre parole, una bella confezione non basta, se al suo interno racchiude una scatola vuota.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

One Comment

  1. Roberta

    maggio 22, 2011 at 21:28

    Fringe un flop? E’ stata confermata la quarta serie…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *