Rai1 con Terence Hill è regina dell’ultima sfida domenicale

By on
Terence Hill Un passo dal cielo

Per il pubblico italiano la fiction di Rai1 della domenica sera pare esser diventata oramai un classico irrinunciabile, un po’ come il ragù delle 13:00 e le paste alla crema a fine pranzo. Lo dimostra ancora una volta il dato Auditel di domenica 10 aprile che ha sancito il trionfo della nuova fiction dell’ammiraglia televisiva italiana, “Un passo dal cielo” con un cast di eccezione capitanato dal Don Matteo nazionale, ovvero Terence Hill, per l’anagrafe Mario Girotti, classe 1939, famosissimo “socio cinematografico” di Bud Spencer.

La sua nuova fatica, ha battuto l’“avversaria”, “Il senso della vita” di Paolo Bonolis, con numeri convincenti: 6.289.000 telespettatori per il primo episodio delle 21:30 e 5.672.000 per il secondo episodio delle 22:30. Il programma di Bonolis si assestava invece già dalla presentazione sotto i 3 milioni.

Nel cast della produzione di Rai1, intrecciata alle vicende di un capo squadra del Corpo Forestale dello Stato (era rimasto probabilmente l’ultimo corpo senza fiction), tra gli altri, i volti noti di Katia Ricciarelli e Francesco Salvi, anche lui, dopo l’esperienza di successo in Un medico in famiglia, divenuto nome e faccia familiare per gli affezionati delle serie TV della domenica sera.

Un genere, quello di “Un passo dal cielo” , forse più rassicurante per la famiglia italiana rispetto al format di Canale 5 dell’ex recordman di Affari tuoi? “Il senso della vita” ha indubbiamente una scrittura e uno “spirito” distante da quello della classica fiction televisiva, ma il distacco da questa resta comunque marcato. Cos’è che non funziona, ammesso ci sia qualcosa? Il programma è fatto bene, il conduttore è tra i numeri uno in Italia, gli ospiti di indiscutibile livello e appeal. Solo ieri sera (domenica 10 aprile ndr), c’erano ad esempio Flavio Insinna, matador della spumeggiante Corrida del sabato sera Mediaset e la regina delle presentatrici, Madame Simona Ventura, protagonista della consueta foto intervista (momento topico del programma), piacevole conversazione tra il conduttore e l’ospite a cui sono sottoposte domande di vario genere prendendo spunto da fotografie presentate casualmente (lo stratagemma è simile a quello delle interviste di Niente di Personale, programma de La7 di Antonello Piroso, spostato di recente dalla domenica al martedì sera).

Lo ribadiamo quindi: cos’è che non funziona? Nulla! Probabilmente è semplicemente una questione di palinsesto: chissà, spostando il programma di Bonolis in un altro giorno della settimana, distante dalle fiction acchiappa famiglia e dal posticipo calcistico della domenica sera, il Senso della vita avrebbe sicuramente modo di ritagliarsi lo spazio che merita. Intanto non resta che prendere atto del successo di Terence Hill.

About Sabino Ferrucci

Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *