True blood, la metafora gay torna su Mtv

By on aprile 6, 2011
true blood locandina

Dimenticate i bamboccioni stereotipati di Vampire diaries, in True Blood i vampiri sono ambigui, sboccati e mordono davvero. E se in Twilight dobbiamo aspettare il quarto film per vedere i protagonisti fare sesso, qui la scene di nudo non mancano mai, infondendo alla serie una carica erotica davvero inusuale per un prodotto tv. Inoltre, è evidentissimo il rimando all’attualità, con i vampiri che, come la comunità omosessuale, lotta per pari diritti e opportunità, in un mondo in cui il diverso non trova vita facile. A questo aggiungiamo numerosi personaggi dichiaratamente gay, il sangue infetto che non deve essere motivo di discriminazione (come per l’hiv) e il messaggio diventa ancora più chiaro. True Blood non è la solita storia di amore impossibile per adolescenti. E se nutrite ancora dei dubbi, vi basti sapere che nel ruolo della protagonista, c’è un’attrice premio oscar come Anna Paquin (Lezioni di piano) che contribuisce a rendere questa serie, una delle più viste e apprezzate degli ultimi anni. Ma col tempo i fans sono destinati ad aumentare, dato che in America, il picco di audience si è avuto solo quest’anno con la terza serie. Nel frattempo, in Italia comincerà Domenica sera alle 23 la seconda serie, in anteprima in chiaro su Mtv. Per chi si è perso la prima stagione, ecco un piccolo riassunto.

I vampiri sono inseriti nella società normale, grazie ad un farmaco (appunto il true blood) che gli permette di vivere senza aver bisogno di bere sangue umano. Nella piccola cittadina di Bon Temps in Louisiana, Sookie (Anna Paquin) è una ragazza umana con poteri telepatici che si innamora del vampiro Bill e porta avanti questa relazione incurante dei pregiudizi della gente. Bill fa di tutto per tenere a bada la sua natura ma, pur di salvare la sua amata Sookie, sarà obbligato a convertire un’ umana in vampira, diventando il suo mentore. Jessica, la nuova arrivata, dovrà abitare almeno in una prima fase con lui e Sookie, creando scompiglio nella coppia. Intanto Jason, il fratello di Sookie, dopo essere stato incarcerato ingiustamente ed essere uscito dalla dipendenza da sangue di vampiro (venduto come una droga), si avvicina al movimento religioso “compagnia del sole” che nei suoi intenti ha quello di neutralizzare la comunità dei vampiri. Sookie ha anche una migliore amica, Tara che, dopo essersi liberata dall’oppressione della madre alcolista, chiede ospitalità a Maryann, una donna misteriosa che dietro la sua disponibilità, nasconde qualcosa di losco.

Lo sa bene Sam il mutaforma (può assumere le sembianza di qualsiasi persona o animale), il capo di Sookie da sempre innamorato di lei, che anni prima aveva già conosciuto Maryann ed è molto scosso dal suo ritorno. Infine, abbiamo il cattivo e potente vampiro Eric, gestore di un locale per vampiri chiamato Fangtasia, che imprigiona il simpatico cuoco gay Lafayette per i suoi traffici illeciti. Il cuoco infatti, non solo si prostituisce ma spaccia anche il sangue di vampiro. Questo è l’essenziale che dovete conoscere, prima di vedere la seconda serie di True blood che comincerà dal punto in cui è finita la prima: Un cadavere a cui hanno mangiato il cuore, viene ritrovato nell’auto di un poliziotto fuori al locale dove lavorano Sookie e Tara. Di chi si tratta?

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

One Comment

  1. Pingback: Justin Bieber in The Vampire Diaries? | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *