Ballarò, ancora La Russa show: stavolta apre al Movimento 5 stelle

By on maggio 24, 2011
ignazio la russa

Quando a Ballarò c’è Ignazio La Russa (nella foto), il mattatore della serata è lui. E’ stato così, naturalmente, anche ieri sera. Qualche settimana fa il ministro della difesa si era distinto soprattutto perché, in diretta, aveva chiesto a un suo assistente chi fosse il Lukashenko citato dal leader dell’Udc Casini. Prima ancora, sempre su Rai Tre, aveva insultato una docente universitaria. Stavolta, per certi aspetti, l’esponente del governo ha sorpreso tutti. Già, perché ha detto al segretario del Pd Bersani di non dare per scontato che il Movimento 5 Stelle appoggi i candidati del centrosinistra al ballottaggio per le amministrative. La Russa ha dichiarato, addirittura, di essere disposto a dialogare coi cosiddetti grillini! Inutile dire cosa starà pensando, in questo momento, Beppe Grillo.

Ovviamente c’è stato spazio anche per l’Ignazio furioso. A farlo arrabbiare è stato soprattutto il giornalista Massimo Bernardini, quando gli ha spiegato la comunicazione di Letizia Moratti e di Silvio Berlusconi. “Il Sindaco di Milano non riesce più a sorridere. Sembrerebbe una banalità, ma sul piano mediatico questi aspetti sono decisivi. Il bene comune, in queste discussioni, in questa trasmissione, dove sta? Siamo alla pancia più profonda della gente. Ma il bene comune non si costruisce così. La mia impressione è che Berlusconi oggi, tramite la sua faccia, che ha messo in gioco, dice che le cose non vanno. Prima la sua faccia diceva che le cose stanno andando meravigliosamente“.

Giovanni Floris chiama in causa La Russa che, con un ghigno, passa al contrattacco: “Io questa cosa della faccia la vorrei capire meglio. La mia faccia com’è? Sarà terribile. Sarò uno che si mangia i bambini a colazione“, dice ironico il ministro. Quando La Russa inizia a dividere gli ospiti in base alle presunte idee politiche, è Bernardini a esplodere:  “Ma basta con questa storia di destra e sinistra! Ne abbiam piene le pa…! Non se ne può più! Basta!” Lo studio si trasforma in uno stadio.

Lo show di La Russa prosegue. Il ministro elogia la Moratti e attacca  Pisapia, dipinto come l’amico dei rom, dei musulmani, dei drogati e degli estremisti dei centri sociali. Per La Russa il successo nel ballottaggio, a Milano, è assolutamente possibile: “La sinistra pensava di avere vinto e ora ha paura. La rimonta è cominciata. La remuntada, come direbbe Mourinho! La remuntada è iniziata!” Dallo stadio di Ballarò, per il momento è tutto.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

2 Comments

  1. Luigi

    maggio 24, 2011 at 22:28

    Immagino che i ragazzi del Movimento 5 Stelle non aspettassero altro che dialogare con La Russa. Ignazio ma vaf……

  2. Pingback: Fazio, Floris e Dandini, dicono NO alla Lei | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *