Ballarò, anticipazioni ospiti stasera: Di Pietro, Letta e Tosi. Collegamento anche con De Magistris

By on maggio 31, 2011
foto-puntata-ballarà-31-maggio

text-align: center;”>Ballarò Floris Raitre talk show Foto

Siamo alle battute finali della stagione televisiva 2010 – 2011, una stagione caratterizzata dagli alti ascolti dei talk show politici che forse mai come quest’anno (in rapporto agli ultimi dieci), hanno catalizzato l’attenzione di “aficionados e non” del genere. A sostenerne gli ascolti ovviamente, le continue tensioni della politica nostrana, attenta oramai, da destra a sinistra, più al “ruolo dei proclami mediatici” che al “peso dei fatti concreti”. E’ stato dunque , lo ripetiamo, quest’anno più che mai, un continuo rincorrersi di battute, dichiarazioni e contro dichiarazioni, rilanciate tutte puntualmente dalla grancassa televisiva che ha fatto, ahinoi, dello scontro verbale e urlato il proprio pane quotidiano.

Tra i talk show politici di punta (tra Rai, Mediaset, La7 e Sky) un posto d’onore l’ha conquistato definitivamente il programma di Giovanni Floris e Maurizio Fusco (regista), trasmesso il martedì alle 21:30 su Rai3. Molto buoni e promettenti infatti gli ascolti registrati nel corso di tutta la stagione.

Questa sera a chiudere l’analisi sulle amministrative 2011 (salvo Annozero di giovedì ovviamente) che hanno visto le inaspettate vittorie di Pisapia e De Magistris a Milano e Napoli insieme ai candidati di centro – sinistra di Trieste, Cagliari e altre città italiane, ci dovrebbero essere in studio (in base alle anticipazioni diffuse)  come sempre esponenti di punta della politica nazionale. La discussione, come martedì scorso, sarà infatti mirata. A “festeggiare” Napoli, Antonio Di Pietro, leader dell’Italia di Valori e convinto sostenitore della “carta” De Magistris a Napoli (in collegamento stasera), al primo turno lo ricordiamo, corridore solitario nella corsa alla poltrona di sindaco (non ebbe infatti l’appoggio di PD e Sel !).

Sempre per il centro – sinistra, il vice segretario nazionale del PD, Enrico Letta, che dovrà spiegare se il suo partito ha vinto o solo goduto del favore popolare dei candidati “esterni” di coalizione e il sindaco leghista di Verona, Tosi a sostenere le ragioni (e i malumori) del popolo “verde”. Tra i giornalisti infine, il direttore del Tempo Mario Sechi e il vicedirettore di Repubblica Massimo Giannini.

In apertura come sempre da non perdere, Maurizio Crozza, appena reduce dal successo del suo “Italialand” su La7.

About Sabino Ferrucci

One Comment

  1. fabio

    luglio 23, 2013 at 13:22

    Chiedo al nostro presidente del consiglio, si parla di lavoro per i giovani, ma per i quarantenni che anno lavorato per 25 anni presso per una ditta ormai fallita e si trova senza lavoro si pensa anche a loro ,ho sono da rottamare come una vecchia auto. La mobilità viene data dopo 4/6 mesi dall’iscrizione , ma la mia o la sua famiglia penso che non mangia ogni sei mesi sbaglio caro presidente? Tante chiacchere, mio padre diceva che l’ attrippato non capisce l’ affamato faccia che questo detto non sia veritiero la prego,faccia il modo che mio padre morto nel 2008 abbia detto una baggianata.(non credo) buon lavoro.
    Fabio Paglia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *