Esclusiva a Matrix sul caso Scazzi: Michele Misseri si dichiara colpevole

By on maggio 31, 2011
il logo di matrix

text-align: center;”>michele misseri zio di sarah scazzi Foto

Ennesima esclusiva. Ennesima trasmissione dedicata al caso Scazzi. Ad occuparsene stavolta è Matrix condotto da Alessio Vinci. Lo scoop è un’intervista a Michele Misseri, lo zio di Sarah, scarcerato dopo 230 giorni di prigione. A conquistare l’ennesima confessione dell’uomo è Ilaria Cavo. La giornalista, la sera del ritorno a casa di Michele, era all’interno di casa Misseri e si è fatta riraccontare la sua versione dell’omicidio. Misseri, come se non aspettasse altro, parla a ruota libera, mima l’omicidio, perchè lui si assume la colpa di tutto, dice di averla uccisa lui Sarah. L’intervista dura 40 minuti, che per tenere incollati i telespettatori al video, verrà proposta in vari spezzoni. Nel frattempo sua moglie Cosima è stata arrestata.In studio a Matrix, tra i vari ospiti l’avvocato degli Scazzi e quello dei Misseri. Si parla, si suppone, è sincero Michele? L’ha uccisa lui? L’ennesima versione dei fatti, sarà vera? Io invece da casa mi chiedo: come ha fatto la giornalista ad essere in casa dei Misseri? Come è possibile che nessuno, avvocati, carabinieri abbia bloccato la Cavo, che tranquillamente soggiornava nella casa degli orrori.

Rifletto anche sulla pesantezza e il disgusto che le immagini di Misseri possano aver provocato sul telespettatore: un signore anziano, che mima come ha ucciso la nipotina, un contadino che a stento parla l’italiano, che però da 230 e passa giorni si è trasformato in un acchiappascolti. Dove sta la verità? Quando finirà tutto questo? Concetta, la mamma di Sarah, quando potrà piangere in pace sua figlia?

Mentre scrivo Michele Misseri parla con disinvoltura, mostra la sua casa, dichiara innocenti la figlia Sabrina e la moglie Cosima. C’è da chiedersi e da sperare che la giustizia italiana riesca a fare chiarezza su un caso di cronaca nera, nato, cresciuto e nutrito dalla Tv.

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

2 Comments

  1. Riccardo

    giugno 1, 2011 at 00:03

    La cosa che mi fa rabbrividire ancora una volta è come una giornalista definirla tale è un eufemismo cerca notorietà e immagine sulla testa frastornata di un uomo che non si può più chiamare tale , il disgusto che provo verso questa specie di avvoltoio in gonnella è veramente indescrivibile complimenti alla trasmissione lo strazio mediatico continua!!

  2. Pingback: Avetrana. Michele Misseri: “Io colpevole? Fanno tutto loro” | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *