Italialand, Crozza torna su La7: prime bordate per Matteo Renzi

By on maggio 17, 2011
maurizio crozza

I pochi minuti a Ballarò non bastano? I fans di Maurizio Crozza (nella foto) hanno di che rallegrarsi. Il comico, infatti, tornerà su la7 e avrà uno spettacolo tutto suo. Italialand è il nome del programma che andrà in onda il 20 e il 27 maggio all 21.10. E’ quasi tutto pronto, ormai. I testi del programma ci sono quasi tutti: per completarli, si aspetta naturalmente di conoscere l’esito ufficiale delle elezioni amministrative.

Il quotidiano Repubblica ha intervistato Maurizio Crozza su Italialand e, più in generale, sulla situazione politica e sociale del nostro paese. Il comico parte in quarta.”Cos’è Italialand? Trecentomila chilometri quadrati di attrazioni. Un paese dove hanno arrestato l’ex commissario nazionale antiracket, il prefetto Carlo Ferrigno, per millantato credito non lo vieni a visitare? Avrebbe promesso favori in cambio di sesso… L’ex capo dell’antiracket, pensi se fosse stato del racket“.

Crozza, notoriamente di centrosinistra, non salva nemmeno i principali esponenti del Pd: “Bersani con le sue metafore è una certezza, ha una saggezza contadina: Non siamo mica qui a romper le nocciole a Cip e Ciop. A che punto è la sinistra? Largo ai giovani, dice Matteo Renzi (sindaco di Firenze, ndr). La cosa più di sinistra che ha fatto nella sua carriera è stato mettere un lucchetto dell’amore a Ponte Vecchio… Lo sa cosa pensa, Renzi, no. Veltroni è vecchio, Fassino è vecchio, D’Alema è vecchio. Chi vede come leader del Pd? Zac Efron, quello di High school musical”.

In un paese dove la corruzione dilaga e i politici sono ancora più incapaci, avidi e ignoranti di quelli del passato, fare il comico, al netto delle possibili censure, è ancora più facile. Ne è convinto anche Crozza. “Questo non è un paese per donne, non è un paese per vecchi ma è un paese per comici – dice a Repubblica. – In Abruzzo, visto che sulla strada provinciale del Tronto ci sono le prostitute che poi si appartano coi clienti nel bosco, per stroncare la prostituzione avevano proposto di abbattere 30 ettari di bosco. Devo aggiungere altro?” No.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *