Lamberto Sposini, un mese dopo il malore

By on maggio 29, 2011
lamberto sposini

Esattamente un mese fa Lamberto Sposini veniva colpito da un grave malore alla testa. In un primo momento le condizioni del giornalista, che si apprestava a condurre una puntata de La vita in diretta, sembravano disperate. La delicatissima operazione a cui è stato sottoposto nelle ore successive all’emorraggia cerebrale gli ha salvato la vita. Oggi, però, non si sa molto sulle condizioni di salute di Sposini, a parte il fatto che non è più in pericolo. I medici del Policlinico Gemelli di Roma, nell’ultimo bollettino, hanno detto che la prognosi resta riservata.

Nell’ultima puntata stagione de La vita in diretta, la compagna d’avventura, Mara Venier, lo ha salutato affettuosamente: “Ho cercato di portare avanti il programma, in questo mese senza Lamberto, farlo al meglio delle mie possibilità. Naturalmente devo dire grazie a lui, perché per otto mesi gli sono stata vicino imparato moltissimo. E’ un un grande giornalista, un grande professionista – aveva detto la Venier. – Noi non abbiamo mai voluto parlare della sua salute, perché ci è stato chiesto dalla famiglia per ragioni di privacy. Io continuo a pensare che Lamberto è ancora in ritardo. Lo aspetteremo sempre”.

Ma torniamo alla famiglia di Sposini, che ha chiesto il silenzio sulle condizioni di salute del giornalista. Alcuni utenti del web si chiedono se sia coerente che la tv si occupi di cronaca quando al centro ci sono personaggi dapprima sconosciuti, mentre dei personaggi televisivi bisogna tacere. Quale è il limite che non si può superare? E’ sempre un argomento molto complesso, con punti di vista molto diversi. Voi che ne pensate?

Intanto sulle pagine Facebook dedicate al giornalista di Rai Uno, continuano a comparire messaggi di affetto. “E’ finita la tua trasmissione, l’ho seguita con un po’ di tristezza ma consapevole del fatto che ritornerai scrive una fan di Lamberto Sposini. – E poi comunque tu eri lì si sentiva in modo tangibile la tua presenza e nn poteva essere altrimenti, eri lì con la tua classe, con la tua eleganza e con la tua ironia”.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

3 Comments

  1. Rosssts

    maggio 29, 2011 at 13:14

    Il fatto che la famiglia abbia chiesto il silenzio mi sta proprio sul c. . . . .Proprio Sposini era quello che ha scandagliato nella sua trasmissione in maniera vomitevole la vita di yara, di Sarah, ecc. Questa è la televisione italiana. piena di raccomandati e ipocriti !

  2. Popolano

    maggio 29, 2011 at 14:58

    Sono d accordo. Per alcuni raccomandati la vita privata deve essere rispettata, per noi poveri mortali invece vige la violenza privata e della privacy. Che bigotti che siamo.

  3. Pingback: Lamberto Sposini: smentite le notizie sulla perdita di memoria | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *