Morgan beatifica Vittorio Sgarbi

By on maggio 22, 2011
morgan e vittorio sgarbi

Morgan Castoldi e Vittorio Sgarbi (nella foto): che coppia! Nella prima e ultima puntata del programma andato in onda su Rai Uno mercoledì scorso, i due sono apparsi affiatatissimi, forse anche per merito del colore dei capelli, identico. Non stupisce più di tanto, dunque, la lettera che il cantante ha scritto al Corriere della Sera per fare l’apologia del critico d’arte. Per l’ex giudice di X-Factor, Ci tocca anche Vittorio Sgarbi è stato un bel programma di cultura e non può essere condannato solo per i bassi ascolti. Per Morgan sarebbe come dire che i libri di Fabio Volo sono migliori di quelli di Fedor Dostoevskij in quanto attualmente vendono di più. Ora, a parte il fatto che questo dato mi sembra molto discutibile (se si considerano tutti i Paesi del mondo, ci sembra proprio difficile che l’italiano superi lo scrittore russo), non si può nemmeno dire che, siccome un programma viene visto da quattro gatti, automaticamente è di grande qualità! Fabio Fazio, Michele Santoro, Milena Gabanelli e altri ancora hanno dimostrato esattamente il contrario: si può fare cultura e informazione e avere un vasto pubblico.Ciò premesso, non possiamo che prendere atto come Morgan faccia parte degli ultras di Sgarbi. La sua, più che la lettera a un giornale, sembra l’apologia di un santo. L’ex giudice di X-Factor attacca la cosiddetta tv spazzatura, dimenticandosi o non rilevando che proprio Sgarbi è uno degli intrepreti di punta di quella tv. A meno che farsi schiaffeggiare da Roberto D’Agostino, insultare, attaccare sempre e comunque i giudici, urlare, sia cultura…

L’imperfezione di Vittorio è sintomo di fantasia e creatività, frutto di improvvisazione e di una capacità di non fissare le scalette in modo meccanico o preordinato, libera dall’ossessione della forma – afferma Morgan. – Ho partecipato come cantante al programma, preferendo sinora rimanere al di fuori dei dibatti. Nel nostro Paese, che ha forti difficoltà a conservare la cultura del passato e a proporne di nuova, abbiamo stroncato qualcuno che la sa trasferire, inserire nel fare quotidiano e farla diventare mestiere, lavoro“.

Nonostante i tanti quattrini che si è beccato Sgarbi, Morgan giunge a teorizzare che il critico d’arte è solo un idealista. “E’ un uomo disinteressato, non ha alcun interesse, se non quello di un grande ego – scrive il cantante. – Questo è tipico delle persone narcisistiche, ma non mi sembra un problema. Va giudicato secondo la qualità delle informazioni che trasferisce. Sgarbi avrebbe potuto imparare quelle sciocchezze che sono i tempi tecnici e i tempi televisivi, bazzecole in confronto al saper leggere e commentare la Cappella Sistina. Quando l’ho abbracciato in diretta ho sentito la stretta di una persona profondamente desiderosa di amicizia e umanità. È stupido lasciare solo uno che ha questo slancio e sa trasferire il sapere“. Quando Sgarbi santo? Dipendesse da Morgan, lo sarebbe già da un pezzo.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. Pingback: X Factor 5 su Sky: Morgan conduttore o giudice | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *