Aumentano le quotazioni di Lady Gaga all’Europride. Le tv italiane ci saranno?

By on giugno 5, 2011

text-align: center;”>Lady Gaga Europride Foto

Non ci sarà nessuna televisione italiana a trasmettere in diretta l’Europride che si svolgerà per la seconda volta a Roma l’11 giugno prossimo. La manifestazione che rivendica i diritti per le persone gay, lesbiche, bisessuali e transgender (in una sigla GLBT) partirà alle 17 da piazza dei Cinquecento per concludersi al Circo Massimo alle 20,30 e coinvolgerà una fetta che oscilla tra i 500mila e il milione di partecipanti. Mai come quest’anno, dopo la bocciatura in Parlamento della legge contro l’omofobia e il continuo attacco degli esponenti del governo alla componente GLBT, l’Europride sembra raccogliere una serie di malcontenti e non vede l’ora di scendere in piazza a dire BASTA! E’ ovviamente facile pensare alla mancanza assoluta del sostegno del Comune di Roma nella persona del sindaco Gianni Alemanno, che negli anni scorsi ha sempre rifiutato il patrocinio del Gay Pride. Il messaggio che ha inviato sul suo sito personale, d’altronde, suona un po’ misero, rispetto alla portata di questa manifestazione: “I partecipanti di Europride qui a Roma devono sentirsi a casa loro, accolti e rispettati da tutti”. E ci mancherebbe! Insomma, senza patrocinio, senza sostegno e tra mille difficoltà di organizzazione, ecco che negli ultimi giorni si fanno sempre più forti alcune voci con le quali anche i mass-media stanno facendo i conti.

Prima il direttore artistico dell’Europride e poi il portale Gay.it hanno diffuso la notizia della presenza alla manifestazione di Lady Gaga l’artista internazionale del momento, che con il suo ultimo album Born this way ha venduto solo negli Usa oltre 1 milione di copie. In realtà per ora non c’è niente di ufficiale, poiché le trattative sono ancora in corso, ma secondo Gay.it “l’artista ha scelto di venire in Italia spinta probabilmente anche dalla situazione politica e non deve essere rimasta indifferente quando le hanno spiegato la recente bocciatura della legge contro l’omofobia e le hanno fatto presente i toni omofobi dell’ultima campagna elettorale”. La performance di Gaga avverrebbe proprio al Circo Massimo, a conclusione dell’Europride, e sarebbe ovviamente gratis, non avendo l’artista richiesto alcun cachet (viaggio e alloggio esclusi). La notizia ha fatto ovviamente il giro di tutti i web a lei dedicati, visto che parliamo del personaggio più influente del mondo secondo la rivista Forbes. E mentre si scatenano le “scommesse” sui brani che la cantante presenterà, il Comitato organizzatore del Pride proclama il no comment fino all’ufficializzazione della notizia. Certo è che la presenza della reginetta del pop a Roma raccoglierebbe forse il doppio dei partecipanti complessivi e farebbe da cardine per una maggiore internazionalizzazione dell’Europride romano.

Se davvero fosse così la televisione italiana deve farci i conti, altrimenti non incapperebbe di nuovo nell’ennesima figuraccia?

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

4 Comments

  1. Giovanni

    giugno 6, 2011 at 00:44

    Volevo fare presente che questo non è il primo Europride che si svolge a Roma, bensì il secondo essendo stato il primo nel 2000. Informiamoci meglio… Saluti

  2. Giusy

    giugno 6, 2011 at 10:19

    Ho letto le pagine introduttive del giornale dell’europride. La presentazione della polverini è + falsa di una banconota da 3 euro, mentre quella di alemanno è uno slogan elettorale (tipo “abbiamo rafforzato il servizio di sicurezza sulla gay street” ce mancerebbe direi!!!)

  3. Luca

    giugno 6, 2011 at 11:06

    sì giusy ho notato, ma in questo articolo non volevo fare polemica politica 🙂

  4. Alex

    giugno 6, 2011 at 21:25

    La notizia della presenza di Lady GaGa, ufficializzata oggi, ha dato sicuramente maggior spazio all’Europride sugli organi d’informazione in Italia. Il problema è pero’ un altro, ovvero che il suo mini-concerto rischia di offuscare tutto il resto, monopolizzando l’attenzione non solo dei media, ma anche di buona parte della comunità glbt! E questo non è proprio un bene…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *