Caparezza, da oggi su Deejay TV. “Chi se ne frega della musica”

By on giugno 15, 2011
foto-chi-se-ne-frega-della-musica-caparezza

text-align: center;”>Caparezza Foto

Chi se ne frega della musica LogoDa questa settimana, Caparezza (foto), tra i primi e più apprezzati rapper e cantautori italiani, ci farà compagnia (anche) in tv con il programma “Chi se ne frega della musica” (logo a sinistra), in onda per quattro mercoledì consecutivi su Deejay Tv (h 21:00), spin of della nota Radio Dj di Linus. La trasmissione (inizia oggi 15 giugno) avrà lo scopo di presentare al grande pubblico giovanile della tv italiana, le “stelle” della mai doma scena musicale e artistica pugliese, dai Negramaro a Emma Marrone,  dai Sud Sound System a Checco Zalone.

Il programma che, prende in prestito il titolo di uno degli ultimi singoli dell’artista originario di Molfetta (Ba) ovvero “Chi se ne frega della musica”, contenuto nell’album “Il sogno eretico”, punterà quindi a rilevare e “spiegare” la musica attraverso le parole di un esperto, cantante e pugliese come gli ospiti.

Chi se ne frega della musica Artisti Foto

L’iniziativa è infatti sostenuta e coprodotta con Puglia Sounds, agenzia regionale che si prefigge l’obiettivo di sostenere e sviluppare il sistema musica pugliese e favorirne la distribuzione in “casa” e oltre confini.

Nonostante però nel programma Caparezza risulti “formalmente” il conduttore, tiene a precisare che “farà solo da Caronte ovvero da traghettatore di tutti gli ospiti verso temi d’interesse comune”.

Al centro del dibattito non mancherà ovviamente l’interrogativo che da il nome al programma: “chi se ne frega della musica?”, che tradotto vuol dire “a chi interessa veramente la musica?”.

Caparezza sui giornali ha risposto “ai musicisti, innanzitutto, per una questione di indole naturale. Ma quest’universo continuamente minacciato dai tagli è estremamente importante. Attorno all’esibizione di un artista c’è lavoro: dagli elettricisti e i tecnici fino agli hotel e alla ristorazione. C’è un intero mondo a muoversi attorno al panorama musicale”.

Un programma da seguire quindi al 100% per tanti motivi che non è difficile immaginare: l’intelligenza provocatoria del “conduttore”, gli ospiti di primissimo livello e la curiosità per uno scenario musicale, quello pugliese, diventato negli ultimi anni, autentica fucina di artisti globalmente apprezzati e sempre più ricercati.

About Sabino Ferrucci