Colpo di scena di Santoro: resto in Rai anche a 1 euro a puntata

By on giugno 10, 2011
foto-annozero

text-align: center;”>Travaglio Santoro e Vauro Foto

Ci si aspettava tutto ieri sera nel corso dell’ultima puntata di Annozero (o della “prima” di Annonuovo) tranne che l’ennesimo colpo di scena sul futuro di Michele Santoro (foto). Ieri sera infatti nella consueta copertina – monologo del programma, Santoro, rivolgendosi a Garimberti, ha voluto precisare, con tutta la forza e la convinzione di sempre, che “è e resterà un uomo della Rai, un lavoratore dell’azienda televisiva di Stato e che per questo sarebbe disposto (lo ha sottolineato più volte) a tornare il prossimo anno, anche con un compenso di 1 euro a puntata!”. Si, abbiamo capito bene: 1 euro a puntata.

La notizia, o la provocazione (provocazione? scegliete voi…) non appare “tecnicamente” impraticabile. Santoro ha infatti chiarito (come già anticipato nelle scorse ore) che il suo “contratto di addio” ha previsto comunque una clausola in base alla quale potrebbe sempre tornare un giorno a collaborare con la Rai. Ecco dunque che il colpo di scena è servito: tornerà in RAI in autunno? Si potrà dedicare finalmente alla realizzazione (come da news circolate nelle ultime ore) di speciali giornalistici in stile docu-fiction?

“Non ho ancora firmato per nessun editore, quindi formalmente da domani, ripeto da domani stesso, potrei ricominciare il mio rapporto con la Rai”. Questa, l’altra frase “forte“ (forse una vera e propria sentenza) da incorniciare tra le tante comunicate ieri dal giornalista salernitano.

“Sarò sempre parte di questa squadra e come tanti tecnici, redattori e giornalisti, è, e sarà sempre un onore poter dire di lavorare per la Rai”.

Un addio dunque molto sui generis quello di ieri sera. Un addio che suona infatti piuttosto come una vera, autentica e straziante dichiarazione d’amore per la tv di stato. Un amore che però sarebbe vissuto ancora più naturalmente dal conduttore, se la Rai fosse capace “da domani” di liberarsi della politica e tornasse a giudicare programmi, autori e giornalisti solo in base al gradimento dei telespettatori.

Emblematico a questo proposito, il durissimo scontro tra Santoro e Castelli (anche se molto probabilmente non rivolto solo all’esponente leghista ma all’intero mondo politco – parlamentare).

“Voglio una Rai libera e vincente e se ci saranno le condizioni, tornerò anche a 1 euro a puntata”.

Così ieri sera Santoro. E’ iniziato l’Annonuovo, in Rai o a La7, forse per ora non fa differenza.

About Sabino Ferrucci