Famiglia Cristiana attacca Annozero e i tg: sono squilibrati

By on giugno 4, 2011
marco travaglio

I telegiornali di Rai e Mediaset sono squilibrati in quanto palesemente filoberlusconiani, ma anche Annozero lo è, in senso opposto. Famiglia Cristiana la vede così. Insomma, un colpo al cerchio e uno alla botte, e tutti a casa felici contenti. Nell’editoriale di Giorgio Vecchiato (“Annozero in parlamento? Siamo seri”), apparso ieri sul sito internet del settimanale, vengono commentate le recenti affermazioni del capo del governo. Secondo Berlusconi, se il centrodestra ha perso le ultime elezioni amministrative è per colpa di trasmissioni come quelle di Michele Santono, che danno una visione distorta della reatà, come è stato nel Milano”.

Per Giorgio Vecchiato, però, se il Popolo delle Libertà ha subito una bella batosta alle ultime consultazioni elettorali, è in verità per gli errori stessi del premier. L’idea del presidente del consiglio di fare intervenire il parlamento su  Annozero viene giudicata semplicimente ridicola. “A quale scopo: un altro conflitto fra poteri dello Stato, Camere e magistratura? E tutto questo per una rubrica tv? Ma siamo seri. La realtà è che il risultato delle elezioni non è dipeso da una tv “micidiale”, bilanciata d’altronde da Mediaset e stampa amica, bensì da quella serie di errori messa in luce da tutti gli analisti politici. In tempi pregressi, la stasi ministeriale accompagnata dall’ossessione giudiziaria e dal bunga bunga. Ruby al posto delle riforme. Più di recente, la campagna per il voto impostata (e perduta) come un referendum su Berlusconi, le inadempienze locali, le candidature deboli o sbagliate, la sottovalutazione di quel disagio popolare che inevitabilmente preludeva a un voto di protesta”.

In definitiva, secondo Famiglia Cristiana, Annozero Santoro non ha tutto il potere di influenzare che gli viene attribuito, visto che a guardare il suo programma è soprattutto gente che ha già certe idee. Dunque, Berlusconi farebbe bene a mettersi il cuore in pace: inutile pensare di cacciare la coppia Michele Santoro-Marco Travaglio (nella foto): “non sarebbe cambiato nulla”. Forse è così o forse no (ragionando in termini puramente elettorali). Ma ci piacerebbe sapere: quale sarebbe la posizione del settimanale cattolico se Annozero fosse cancellato, come molti del centrodestro auspicherebbero?

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

2 Comments

  1. Pingback: Da Rai a La7, conferme e addii: Santoro, Fazio, Dandini, Floris e non solo! | LaNostraTv

  2. MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina

    giugno 5, 2011 at 22:08

    Anno zero.. con Marco Travaglio almeno molte verità saltano fuori ..pertanto si sa danno fastidio a molti..
    Comunque tanto per citare una trsmissione di Anno ZERo andata in onda sulla questione dei Contratti PRECARI A VITA E DISOCCUPAZIONE ..Famiglia Cristiana saprebbe farne una uguale o maggiore ?Gli do qualche spunto per farlo o scriverlo.. Con questi contratti: interinali somministrazione, coco, a ritenuta d’acconto, cantieri lavoro “questi sono gli ex socialmente utili”, a progetto, sociolavoratori , ripartito ETC.etc similari ..SONO DISTRUGGI FAMIGLIA ! SCHIAVITIZZAZIONE MODERNA LEGALIZZATA ! RICATTO ! TRUFFA E VIOLAZIONE CON CONTINUI RAGGIRI DELLE VARIE LEGGI SULLE SICUREZZE DEL LAVORO ! Ed accompagnati sempre in alternanza dalla disoccupazione con vincita più di quest’ultima! Un esempio: le ditte interinali assumono a tempo determinato per pochi giorni massimo 2 o 5 mesi con la mansione di MANOVALE o altro..le ditte loro clienti che possono essere sia multinazionali o enti pubblici etc.MA poi sui posti di lavoro (le ditte interinali sanno..)fanno lavorare NON come manovale o per quello che si è stati assunti ..MA DA: SALDATORE, CARRELLISTA, GRUISTA, Cantoniere…VIOLANDO CONTINUAMENTE LE LEGGI SUL LAVORO !!! IN quanto si FA IL SALDATORE saldando GRU SENZA VISITE MEDICHE INERENTI ALLA QUALIFICA ! SI SALDA SENZA PATENTINI DI SALDATURA CHE SONO TANTI DIVERSI AD ESAMI E A SCADENZA BIENNALE ! Condito da saldature scoperte bucate..non passanti e saldando su vernici e olii di protezione che sono CANCEROGENI ! Senza corsi sicurezzza senza i dpr da saldatore !!!E le gru così vendute..così pure accade quando ad usare questi contratti siano Enti Pubblici come Comuni o Comunità Montane..facendoti adoperare motoseghe decespugliatori mezzi manuali e a motore ripristini tetti TUTTO SENZA I CORSI SICUREZZA SENZA I DPR SENZA PROTEZIONI TETTI O ALBERI ANTICADUTA !Raggirando per bene i corsi teorici e pratici! Pertanto si parla..si scrive agli organi preposti..ma nessuna risposta..TACERE NON SCRIVERE queste verità utili a noi e a salvagurdia di tutti non si deve fare? Penso visto che riguarda TUTTI sia invece farlo! é dovere CIVILE ! Avvertendo di queste scomode VERITà si possono EVITARE EVENTUALI INFORTUNI A NOI E A VOI ! E non aspettare le stragi come i carrelli di Viareggio o la Thyssenkrupp per dopo intervenire su feriti e morti! Se non si parla NON si scrive allora si è COMPARTECIPI delle maestranze che sanno..ma peggio si è poi COMPARTECIPI di eventuali infortuni o peggio morti!Ma si rischiano le denuncie in Italia..se si parla o scrive delle VERITà UTILI A TUTTI..invece di denunciare chi i reati li commette! é prassi Italiana comportarsi in questa maniera..mettere paura a chi sa delle verità scomode..
    Comunque si rischia sempre la perdita anche dei contratti interinali..ffinendo con minaccie nella disoccupazione…Ma Disoccupazione E Precarietà da quali politici sono stati creati? Ed i sindacati firmatari di acconsenso di tali contratti precari ? HANNO la lro brutta parte in tutto questo ! Loro hanno creato queste due brutte situazioni a danno di TUTTI gli Italiani..e LORO DOVREBBERO TOGLIERE QUESTI DUE GROSSI PROBLEMI DISOCCUPAZIONE E CONTRATTI PRECARI che sono FUORI LEGGE! AUTORIZZATI A NON RISPETTARE LE LEGGI SULLA SICUREZZA ! Per vedere questo basta che ognuno di noi vada presso i CENTRI per L’Impiego Pubblico accompagnato da Ispettore del Lavoro o Carabinieri e richieda il proprio modello C2 in questo modello ci sono le nostre assunzioni “anche quelle interinali etc” e vedere con loro in ispezione se le QUALIFICHE corrispondono a quelle ordinate sui posti di lavoro…scoprirete tanto marcio non solo a Vostro danno salariale ma anche che essendo assunti per altre qualifiche non qualifiche SI RAGGIRANO in questo modo le VISITE MEDICHE ed I VARI CORSI DI LEGGE CHE OGNI QUALIFICA RICHIEDE !!!! Con corsi NON fatti sui macchinari che avete o state usando e sui i dpr non idonei! PERTANTO PRECARIETà CONTRATTUALE VIOLA CONTINUAMENTE TALI LEGGI ! ! ! Si deve tornare solo a contratti INDETERMINATI ed i posti per primi devono essere dati al popolo ITALIANO dopo agli altri! A rientrare sui posti di lavoro deve essere dato a chi è in disoccupazione poi chi si trova a contratti dopo a cassaintegrati o mobilità e NON viceversa! Inoltre gli incentivi NON devono essere solo per i giovani ma per TUTTI mezzà età e oltre COMPRESA ! L’Italia ricordiamolo NON è un paese povero è tra i primi 10 se non erro al mondo ! 2 più industrializzato! ! del turismo o quasi..”2 produttore di armi leggere e pesanti al mondo “questo non tanto positivo” perchè con queste armi Italiane si fanno guerre nel mondo uccidono..
    Comunque DISOCCUPAZIONE E CONTRATTI ILLEGALI PRECARI VANNO RISOLTI ! Oppure la catena si allungherà in negativo per tutti i settori dell’Italia intera!
    Famiglia Cristiana saprebbe fare una trasmissione su questo?
    Sergio Morando.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *