Fiorello dona il suo Telegatto a Checco Zalone

By on giugno 19, 2011
fiorello-il-buon-varietà

SuperTelegattone… MAOOO!! In occasione dell’ultima puntata del suo show “Il Buon Varietà”, Fiorello ha deciso di premiare Checco Zalone omaggiandolo con un dono più unico che raro: la statuetta del Telegatto vinta nel 1993 grazie al boom del “Karaoke”. I due showman si sono esibiti sul palco del Teatro Sistina di Roma durante la sesta ed ultima puntata dello spettacolo di Fiorello, spettacolo che è stato trasmesso in diretta su Radio 1 e che ha rappresentato un altro incredibile successo per il mattatore siciliano: sei date, sei sold out e, sul palco insieme a Fiorello, molti ospiti di primo piano. Checco Zalone è stato uno di questi e la sua permanenza sul palco del Sistina accanto al “padrone di casa” è culminata con l’inaspettato dono/riconoscimento: dopo essersi esibiti insieme per la gioia del pubblico in sala e dei radioascoltatori, Fiorello ha deciso di premiare l’ospite con la sua personale statuetta del SuperTelegattoneMao!Checco Zalone FotoDunque il re degli showman italiani ha voluto omaggiare pubblicamente Checco Zalone con un gesto che è anche un po’ una provocazione: nessun altro ha infatti mai premiato il comico pugliese e questo nonstante il suo ultimo film-record d’incassi “Che bella giornata”. Fiorello ha perciò voluto rimediare con il suo personalissimo dono e con delle dichiarazioni di stima: Mi fa ridere tantissimo. Me lo sono trovato a Bari nel pubblico con tutta la sua famiglia”, ha raccontato a proposito dell’incontro con Zalone. Ora, dopo il periodo di rodaggio al Sistina, il “Buon Varietà” è pronto ad approdare in televisione e lo farà in autunno, su RaiUno, mentre Checco Zalone inaugurerà, sempre nello stesso periodo ma su Canale 5, il suo “Checco Zalone Show”. Chissà chi “vincerà”? Gli artisti sono gatti, sì, ma gatti da legare…

About Chiara Negro Cusa

Nata in provincia di Milano nel 1985, dove vive tuttora e prosegue la sua esistenza da orgogliosa “teledipendente”. Il cinema e, soprattutto, la televisione sono le sue passioni. Dopo la Laurea Triennale in Linguaggi dei Media (classe Scienze della Comunicazione), ha proseguito gli studi presso l’Università Cattolica di Milano, percorso terminato da pochissimo con il conseguimento della Laurea Magistrale in Filologia Moderna grazie ad una tesi sulla critica televisiva di Beniamino Placido (relatore Chiar.mo prof. Giorgio Simonelli). Approda a “Lanostratv.it” dopo aver già collaborato con il blog “Formattv.it” ed è prontissima a cimentarsi in questa nuova esperienza professionale!

One Comment

  1. Pingback: “Buon varietà” segna il ritorno di Fiorello in tv | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *