Intervista esclusiva a Veronica Maya per LanostraTv: Verdetto finale si farà

By on

text-align: center;”>Veronica Maya Foto

Veronica Maya (nella foto, ndr) classe ’77 è una delle più giovani e promettenti conduttrici Rai degli ultimi anni. Le sono stati affidati molti programmi come Sabato Sprint, Stella del Sud, Uno Mattina e Linea Verde. La popolarità è arrivata però con una trasmissione mattutina, nata proprio con lei: Verdetto finale, in onda su Rai 1 alle 10.00 dal 2008. Tre anni di successi, infatti gli ascolti l’hanno premiata sempre, raggiungendo anche picchi del 30% di share. In questa intervista esclusiva che la Maya ci ha concesso, abbiamo parlato dell’amore per il suo lavoro, i risultati raggiunti e della serenità sia professionale che sentimentale. Veronica attraverso questa chiaccherata, contro le voci che girano in questi giorni sul web, parla della conferma del quarto anno di Verdetto Finale.

Veronica, com’è il bilancio professionale di quest’ultima stagione appena terminata?

Il bilancio è più che positivo, l’anno a Verdetto Finale è volato, grazie soprattutto alla squadra di lavoro ormai consolidata, caso raro nel nostro mestiere, che è diventata con il tempo un gruppo di amici.

Come hai vissuto all’inzio la conduzione di Verdetto?

Beh non nascondo che da parte mia c’è stata un pò d’incoscienza e tanto entusiasmo, perchè Verdetto era un format nuovo, quindi un’esperienza diversa rispetto agli altri programmi condotti prima, che avevo in un certo senso ereditato da altri. Verdetto nasceva con me, quindi poteva andar bene o male. Tre anni fa, molti si aspettavano un tonfo totale con questo programma, invece sono rimasti delusi, in quanto già dalle prime puntate raggiungevamo il 30 % di share. Ora l’ascolto si è un pò abbassato, ma questo vale per tutti. Comunque siamo rimasti leader di quella fascia oraria, battendo la concorrenza di Mattino Cinque con Federica Panicucci.

Ci racconti il ricordo più bello di questi 3 anni?

Ce ne sono tanti, ad esempio la festa per le 500 puntate di quest’anno, è stato emozionante. Poi il bello di questo lavoro è proprio il gruppo, non solo redazionale e autorale, ma anche il pubblico in studio è ormai affezionato al programma. Pensa che è proprio il pubblico ad organizzare la festa di fine produzione, dove andiamo tutti, cosa che non capita mai nel nostro ambiente.

Veronica Maya Foto

Veronica, quindi sfatiamo queste voci che girano sul fatto che Verdetto è stato cancellato?

Guarda, la rete mi ha confermato la conduzione del quarto anno di Verdetto, poi le cose possono anche cambiare, ma per ora il programma si fa.

Cosa salvi e cosa butti della Tv?

Non la guardo molto, soprattutto quando non lavoro. Comunque salvo i talk, soprattutto quelli politici,  poi Matrix, Voyager e i documentari. Butto i reality, non voglio criticare però chi li fa, perchè il lavoro è lavoro, ma è un genere che non mi piace. Non sopporto poi gli opinionisti improvvisati, senza una vera collocazione, che parlano un giorno di una cosa un giorno di un’altra. Spesso mi consigliano che dovrei essere ospite o comunque farmi vedere di più, ma sinceramente preferisco non esserci se non ritengo giusta la mia presenza professionale.

Se ti proponessero un co-conduzione, con una collegha, chi sceglieresti?

O da sola o niente (ride, ndr). Non ci credo molto alla co-conduzione femminile. Le mie esperienze di co-conduzione con gli uomini sono andate tutte molto bene, ma non nascondo che sia difficile, perchè anche i maschi, spesso, sono prime donne.

Veronica che progetti hai per l’estate?

Un progetto lavorativo sicuro è il Tour dello Zecchino d’oro. Infatti per il quinto anno girerò l’Italia per cercare i nuovi bambini per la prossima edizione della gara canora. Se arriveranno delle proposte dalla Rai sono prota ad accettarle e poi aspetto di partire per le vacanze con il mio fidanzato. Gireremo in barca tra il Golfo di Napoli e la Sicilia.

Se avessi potuto scegliere, che programma avresti voluto condurre?

Sicuramente Canzonissima all’epoca di Dino Verde, autore e scrittore con cui ho avuto l’onore di lavorare nel 2003 in Bentornato Avanspettacolo. Lui mi ha scritto anche una sorta di poesia.

Veronica Maya ci saluta confessadoci di aver imparato a gestire il suo lavoro, senza farsi travolgere dalle dinamiche, mantenendo integra la sua determinazione raggiunta anche grazie allo studio della danza classica. Sa di essere fortunata, ma di aver lavorato anche tanto per ottenere ciò che ha ottenuto in questi anni. Intanto si è riscritta all’Università ed è molto serena anche nella vita privata. Un in bocca al lupo di cuore a Veronica e grazie per la sua disponibilità e professionalità. E dire che iniziò come ballerina nel colossal U-571 a Cinecittà nel 1999.

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.
Articolo aggiornato il

One Comment

  1. Pingback: Veronica Maya, la conduttrice di Verdetto Finale è incinta (?) | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *