Lele Mora arrestato e Fabrizio Corona gli scrive una lettera

By on giugno 22, 2011
fabrizio corona

Ieri è stato arrestato Lele Mora. Il famoso agente di vip è accusato dalla Procura di Milano di bancarotta fraudolenta. Avrebbe spostato soldi dalle sue società dichiarate fallite a conti bancari in Svizzera. E sempre nel paese elvetico l’ex parrucchiere avrebbe messo al sicuro oltre 3 milioni di euro che gli erano stati prestati dal premier Silvio Berlusconi.

Lele Mora (il cui vero nome è Dario) ha fatto sapere tramite i suoi legali di essere eventualmente disposto a versare le cifre dovute allo Stato e agli altri creditori. In attesa che la vicenda possa essere chiarita dal punto di vista giudiziaro, l’ex parrucchiere ha ricevuto una commovente (?) lettera da parte di un suo grande amico (e in passato sono stati molto di più…). A ricordarsi di Mora è stato Fabrizio Corona (nella foto). Il fidanzato di Belen Rodriguez sostiene che Lele è persona molto generosa, che pensa prima agli altri che a se stesso. Proprio per questo il manager avrebbe subito tante delusioni, a partire da quella legata a Simona Ventura.

Aveva ville stratosferiche in Sardegna, i suoi pranzi e le sue cene erano minimo da 30 persone e pagava sempre lui – scrive Corona. – Il budget dei suoi regali natalizia ammontava a un milione di euro, accontentava sempre tutti. Ha tolto sempre a sé stesso per dare agli altri, compreso me. Lele viveva alla giornata, spendeva oggi pensando che domani avrebbe guadagnato ugualmente. […] Quando io ridendo gli chiedevo “E se poi diventiamo poveri?”, lui rispondeva: “Non succederà mai, amore mio”. Da allora ne sono successe di cose, sono cambiati i governi, i politici, le televisioni… Tante fregature, tante umiliazioni e soprattutto tante delusioni. La prima su tutte Simona Ventura e poi tante altre… compreso me. Soprattutto me, perché al momento del bisogno lui c’era sempre stato, ma quando poi è stato lui a chiedermi aiuto, io non c’ero. Mi ha dato tutto – prosegue il fotografo catanese – mi ha sempre messo al primo posto: ma il mio carcere e la nostra indagine hanno rappresentato un punto di rottura. Eravamo innocenti, ma forse eravamo diventati troppo potenti. E questo ci ha portato alla rovina.

Nella missiva il fidanzato di Belen scrive anche che non riesce a smettere di pensare al suo amico. Per Corona il manager dei vip saprà reagire anche a questa ennessima batosta e riuscirà a mantenere il suo solito sorriso.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *