Rai e Michele Santoro si dicono addio: il divorzio è ufficiale

By on giugno 6, 2011
michele santoro

Non si sono mai amati, la Rai e Michele Santoro (nella foto). Per anni, dopo il famoso editto bulgaro, il giornalista è rimasto fuori da Viale Mazzini per circa un lustro. Vi è rientrato, sì, ma solo a colpi di sentenze giudiziarie. Fosse stato per l’ex dg Mauro Masi, lui in Rai non avrebbe più messo piede.

Con Annozero l’ex parlamentare ha dimostrato che è possibile fare informazione in prima serata e ottenere grandi ascolti. Questa stagione è stata davvero trionfale, ma i momenti di tensione con la dirigenza non sono mancati (la telefonata di Masi è solo la punta dell’iceberg). Alla fine Santoro si è stufato e ha deciso  di andarsene. Visti i lauti compensi ricevuti, di certo non avrà problemi a sopravvivere. Per il giornalista, tra l’altro, non si prospetta certo la pensione, bensì il passaggio a la7, che potrebbe offrirgli un contratto ancora più ricco di quello di Viale Mazzini.

Il divorzio tra l’ex parlamentare europeo e la tv di Stato è ufficiale da oggi, anche se diversi quotidiani ne parlano da un mesetto. La Rai e Michele Santoro “hanno convenuto di risolvere il rapporto di lavoro, riservandosi di valutare in futuro altre e diverse forme di collaborazione“. E’ ciò che si legge in un comunicato stampa di Viale Mazzini. Le due parti “hanno inteso definire transattivamente il complesso contenzioso – da troppo tempo pendente – altrimenti demandato alla sede giudiziaria. Si è ritenuto infatti – sottolinea ancora la nota – di far cessare gli effetti della sentenza del Tribunale di Roma, confermate in appello, in materia di modalità di impiego di Michele Santoro, recuperando così la piena reciproca autonomia decisionale”.

La notizia è certamente destinata a suscitare un ampio dibattito, anche politico. I tanti milioni di telespettatori di Annozero (almeno 6 i super affezionati) si augurano che Santoro possa trovare spazio su la7, rete in forte crescita, dove già lavorano, con ottimi risultati, molti big, come il direttore del tg Enrico Mentana, Gad Lerner, Lilli Gruber e Luca Telese. Con l’ex europarlamentare potrebbero “traslocare” anche Vauro e Marco Travaglio. Per ora, comunque, siamo solo nel campo delle ipotesi.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

5 Comments

  1. Pingback: Annozero, Marco Travaglio: cacciare Santoro era il sogno della Rai | LaNostraTv

  2. Pingback: Mentana: “Michele Santoro è a un passo da La7″ | LaNostraTv

  3. Pingback: Annozero cancellato dalla Rai e Michele Santoro a LA7. Ha vinto Berlusconi? | LaNostraTv

  4. Pingback: Annozero, Michele Santoro domani sera condurrà l’ultima puntata | LaNostraTv

  5. Pingback: Mauro Masi: non ero il censore di Michele Santoro | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *