Rai smentisce addio a Milena Gabanelli e Serena Dandini

By on giugno 29, 2011
milena gabanelli

Milena Gabanelli (nella foto) e Serena Dandini resteranno in Rai. Almeno, questo è quello che sostiene Viale Mazzini in un comunicato stampa. La nota è stata redatta in riferimento a quanto detto dal quotidiano la Repubblica, secondo cui i contratti per Report e Parla con me non sono ancora stati firmati e difficilmente ciò avverrà. “È falsa e sarebbe stato facilmente controllabile con i colleghi presenti a Roma e Milano, la notizia secondo la quale i palinsesti autunnali della Sipra sono stati presentati senza i volti di Serena Dandini e Milena Gabanelli – si legge nella nota diffusa dalla tv di Stato. – Malgrado le trattative con entrambe fossero e (siano) tuttora in corso, Rai e Sipra hanno sempre considerato Gabanelli e Dandini come protagoniste anche della prossima stagione autunnale e, come tali – si legge ancora nel docunemento – le hanno presentate agli inserzionisti”.

Al di là del comunicato stampa appena emesso, i problemi tra la Rai e Milena Gabanelli ci sono eccome, mentre la situazione di Serena sembra risolvibile molto più facilmente. La giornalista ha più volte chiarito che il problema non riguarda il suo compenso, bensì la copertura delle spese legali. Ogni anno il programma trasmesso da Rai Tre si becca decine e decine di querele. I giudici hanno sempre dato ragione alla Gabanelli e ai suoi collaboratori. E’ chiaro, però, che non si possono affrontare le aule giudiziarie senza il sostegno (morale e legale) da parte dell’azienda.

Non è assolutamente detto che la giornalista e Viale Mazzini riescono a trovare l’accordo in tempi rapidi. Probabilmente, per molti dirigenti Rai e politici, l’addio della Gabanelli non sarebbe un problema, anzi, un’altra vittoria. Come stanno dimostrando le intercettazioni telefoniche spuntate in questi giorni, Report, così come Annozero, erano programmi molto sgraditi alle lobbies. Lo sono tutt’ora. Tanto è vero che Santoro non fa più parte della Rai e la Gabanelli rischia seriamente di avere la stessa sorte.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *