Super 8 visto in anteprima. J.J. Abrams dalla tv al cinema

By on giugno 17, 2011

L’autore di serie cult come Lost e Alias, J.J. Abrams ci prova anche al cinema, con la pellicola retro` Super 8, di cui e` regista e produttore assieme a Stephen Spielberg. Non e` la prima esperienza sul grande schermo per l’artista che gia` aveva proposto, nelle vesti di produttore, il discusso Cloverfield e nelle vesti di regista, il buon sequel Mission: Impossible III. In Italia l’uscita e` stata posticipata al 30 Settembre, periodo piu` proficuo per gli incassi ma qui negli Usa, da dove vi scrivo, il film e` nelle sale da Venerdi` scorso e ha gia` raccolto nel primo week end, la confortante cifra di 37 milioni di dollari (ne e` costato 40 esclusa la promozione). Dimenticate i grossi enigmi di Lost, in Super 8 il mistero e` piuttosto banale e di elementare comprensione. La fantascienza e` solo un espediente per quello che e` il vero nocciolo del film. Una storia di amicizia e crescita, dove si respira aria di cult, come i Goonies, o i Gremlins, o E.t. Quando il cinema americano dava il meglio di se`, mescolando amore, sentimenti, coraggio ma anche tensione, mistero, magia. Quando il film stava per finire e tu non volevi alzarti dalla sedia. Quando tornavi a casa, con la certezza che quella storia l` avresti rivissuta altre volte. Quando quello schermo che proietta immagini era capace di regalarti la cosa piu` importante: Un’ emozione.

Siamo nel 1979, in una piccola cittadina dell’ Ohio. Un gruppo di ragazzini sta girando un film amatoriale in super 8 (il vecchio formato di pellicola cinemtografica), quando assiste al deragliamento di un treno che causa una catastrofe. Ma ben presto i giovani protagonisti scopriranno che non si e` trattato di un incidente, qualcuno ha causato volontariamente il disastro e loro sono testimoni di un evento talmente straordinario, da andare oltre la loro immaginazione. Questo in sintesi, il riassunto di Super 8, nuovo film di J.J. Abrams che si conferma un  maestro dei giorni nostri, sia che faccia cinema, sia televisione.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

One Comment

  1. Pingback: Dopo la prima. Falling skies, quando gli alieni hanno già detto tutto | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *