Tg1: l’editoriale di Minzolini è contro De Magistris, “un demagogo”

By on giugno 26, 2011
augusto minzolini

Ennesimo editoriale di Augusto Minzolini (nella foto). Il bersaglio privilegiato del direttorissimo, stavolta, non sono i magistrati, ma uno che nelle Procure c’ha lavorato e a lungo: Luigi De Magistris. Il Sindaco di Napoli, eletto soltanto poche settimane fa, aveva promesso una soluzione al problema rifiuti. La situazione, però, non è ancora migliorata. Anzi. Con l’estate, c’è anche il rischio epidemia. De Magistris ne è perfettamente consapevole, così come è consapevole del perché Napoli stia vivendo questo dramma.

Per Minzolini, però, l’ex europarlamentare dell’Idv non è altro che “demagogo”. Questa l’analisi presentata durante il Tg1 di ieri sera: “Il problema non è tanto la raccolta quanto dove mettere i rifiuti. Il sindaco de Magistris non vuole un nuovo inceneritore anche se in metropoli come Parigi e Londra non mancano. Non vuole neppure una nuova discarica e magari lo si può anche capire. La sua soluzione? Raggiungere il 70% di raccolta differenziata per evitare le prime due soluzioni. Solo che la metropoli italiana che ha il primato nella raccolta differenziata è Torino, che – teorizza il giornalista – ha una storia ben diversa da Napoli e che comunque non supera il 42%”.

E’ alla fine dell’editoriale-comizio che Minzolini cerca di sferrare il colpo del ko (mediatico) nei confronti del primo cittadino partenopeo: “La sua politica rischia di oltrepassare il confine delle illusioni. Da qui a poco lo stato con l’esercito tornerà a dare una mano, ci sarà probabilmente l’aiuto delle altre regioni. Ma per evitare il solito circolo vizioso forse è necessario che il sindaco faccia un bagno di realismo e guardi le cose per quello che sono. Per governare – conclude l’Augusto nazionale – c’è bisogno di un sano pragmatismo più che la solita demagogia“.

De Magistris ha affermato che la camorra e le lobbies dei rifiuti lo stanno ostacolando in tutti in modi nel suo tentativo di superare il dramma rifiuti. Il primo cittadino di Napoli si sente boicottato anche dal governo Berlusconi. Ora l’ex europarlamentare ha un avversario in più: Augusto Minzolini. L’ennesima polemica è servita.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. Pingback: Vasco Rossi shock al Tg1: la mia carriera di rockstar è chiusa | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *